Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Giordani fa centro con una storia d’amore affidata a Laura Bisiach

Il cantautore della Valcellina ha vinto la 15ª edizione  del concorso ospitato a Grado bissando il successo ottenuto nel 2015

GRADO

Franco Giordani, cantautore della Valcellina, originario di Claut, ha vinto la 15ª edizione del Festival della canzone del Friuli Venezia Giulia, manifestazione che si tiene annualmente a Grado, organizzata da Assoeventi e che ospita le canzoni classificate ai primi posti dei principali festival della nostra regione (della Canzone friulana, Canzone gradese, Cantafestival della Bisiacaria, Canzone Triestina, Canzone Muggesana).

Un riconoscimento che questa volta ha ricevuto in veste d’a ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

GRADO

Franco Giordani, cantautore della Valcellina, originario di Claut, ha vinto la 15ª edizione del Festival della canzone del Friuli Venezia Giulia, manifestazione che si tiene annualmente a Grado, organizzata da Assoeventi e che ospita le canzoni classificate ai primi posti dei principali festival della nostra regione (della Canzone friulana, Canzone gradese, Cantafestival della Bisiacaria, Canzone Triestina, Canzone Muggesana).

Un riconoscimento che questa volta ha ricevuto in veste d’autore: il suo brano “E tu”, scritto assieme alla cantautrice di Artegna Giulia Daici e interpretato dalla cantante goriziana Laura Bisiach, ha ricevuto il primo premio, consegnato sabato nel palazzo dei congressi. Un successo con il quale Giordani ha bissato la vittoria, conquistata nel 2015. Interrompendo la tradizione che voleva il premio fino ad allora assegnato a realtà diverse da quelle friulane, vinse la competizione interpretando il suo brano “A no reste plui nuie”, cantato con Megan Stefanutti.

Giordani ha da poco pubblicato per l’etichetta friulana Nota Music “Truòisparìs”, l’album dedicato alla Valcellina nel quale ha musicato poesie di Federico Tavan, Giuseppe Malattia della Vallata e Mauro Corona, ma ha anche raccontato le storie della sua terra, come quella del calciatore di Claut “Revelli” Ruggero Grava, acquistato dal grande Torino e mancato nel 1949 assieme ai suoi compagni a Superga. Nel cd anche il brano “Ega neigra” (Acqua nera) che racconta il disastro del Vajont.

«Con il prezioso aiuto della mia amica cantautrice Giulia Daici – dice Giordani – ho scritto un testo che parla dell’amore di una vita, solido, fatto di rinunce, litigi, ma anche di una grande ricchezza di affetti, di condivisione, di strade percorse assieme. Insomma la bellezza di conoscersi a fondo, non la noia di stare assieme. La giuria ha apprezzato la canzone, ben interpretata da Laura». Apprezzamenti a Giordani sono arrivati anche da Dario Zampa, che ha presentato lo spettacolo con Leonardo Tognon e Fulvio Marion. A emozionarlo i complimenti di Bruno Pizzul che ha ricevuto nell’occasione il premio alla carriera “Città di Grado 2018”. —