Menu

Feriti altri 3 scooteristi, una coppia ad Ampezzo e uno studente di Gonars a Padova

Friuli, morti 2 giovani motociclisti

Week-end di sangue sulle strade della provincia. Sabato notte aveva perso la vita il 27enne udinese Alberto Sclabi, appassionato di motori

UDINE. Domenica di sangue sulle strade della provincia di Udine. Continua la strage e le vittime degli incidenti che si susseguono sono ancora i motociclisti. Due giovani sono morti ieri pomeriggio nel giro di un’ora. Nel primo incidente, accaduto attorno alle 17.45 a Cavazzo Carnico, sulla strada statale 512, è deceduto Gabriele Tomba, 24 anni, residente a Pradamano. Nel secondo, avvenuto un’ora dopo sulla provinciale 104, in località Povoletto, la vittima è stata l’impiegata Enrica Zuzzi, 28 anni, abitante a Pagnacco. Entrambi erano in sella alle rispettive moto di cui improvvisamente hanno perso il controllo. Sabato sera, invece, come è già riferito nell’edizione di ieri, ha perso la vita il motociclista udinese Alberto Sclabi, 27 anni, in seguito all’urto con un’auto avvenuto nella zona di Reana del Rojale mentre stava piovendo intensamente. Ma il tristissimo elenco degli incidenti verificatisi ieri non si ferma qui: una coppia di motociclisti goriziani, residenti a Gradisca d’Isonzo, è finita all’ospedale dopo essere uscita di strada verso mezzogiorno all’altezza di Ampezzo precipitando in una scarpata. Si tratta di Daniele Bosch, 34 anni, e di Elena Di Luca, di 36. Altro incidente a Padova, dove uno studente universitario di Gonars, Deris Gianni
Boemo, 29 anni, ha sbandato mentre era in sella al suo scooter. Ora è ricoverato all’ospedale in prognosi riservata. A San Vito di Fagagna, invece, una donna ha investito il marito mentre stava facendo manovra con l’auto nel cortile di casa. Fortunatamente l’uomo non ha riportato gravi ferite.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Udine Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro