Menu

Il 40% dei controllati è risultato positivo

Posti di blocco sulle strade:
al volante ubriachi e drogati

UDINE. Droga e alcol. Il bilancio dei controlli effettuati dai carabinieri nelle strade della provincia è da allarme

rosso: come confermano gli stessi militari di Udine, il 40 per cento delle persone controllate risulta positivo per l’assunzione di alcol o di stupefacenti. Il bilancio di questo fine settimana è di cinque patenti ritirate, due automobili poste sotto sequestro e una denuncia per possesso di droga.
UDINE. Droga e alcol. Il bilancio dei controlli effettuati dai carabinieri nelle strade della provincia è da allarme rosso: come confermano gli stessi militari di Udine, il 40 per cento delle persone controllate risulta positivo per l’assunzione di alcol o di stupefacenti. Il bilancio di questo fine settimana è di cinque patenti ritirate, due automobili poste sotto sequestro e una denuncia per possesso di droga.

Pur non essendo inserito nell’operazione “drug on street” che ha portato in Veneto una serie di controlli antidroga accanto a quelli con l’etilometro in questo fine settimana, il comando provinciale ha infatti rinforzato i controlli sulle strade. Controllando il tasso alcolico e accompagnando in ospedale le persone sospettate di aver fatto uso di sostanze stupefacenti.

Il mix micidiale alcol–droga è infatti sempre più frequente, soprattutto nel fine settimana, tra gli automobilisti friulani. Sabato mattina, intorno alle 11.30 i carabinieri di Latisana hanno fermato una Golf condotta da un 34enne elettricista residente a Palazzolo dello Stella con il quale viaggiava anche un operaio 25enne di Latisana. I due sono stati trovati in possesso di 1,4 grammi di eroina e sono stati denunciati.

Ad Ampezzo, sempre nella giornata di sabato, intorno alle 18.48 i militari del Norm hanno sorpreso un autista 43enne alla guida della propria vettura in stato di ebbrezza alcolica. L’uomo è stato denunciato e la vettura posta sotto sequestro. Analogo procedimento è stato preso a carico di un operaio 34enne di Tolmezzo, pure lui sorpreso alla guida ubriaco intorno alle 21.40 di sabato a Cavazzo carnico.

L’operazione sicurezza sulle strade è proseguita nella notte tra sabato e domenica. Dalle 4 del mattino fino alle 7 i carabinieri di Lignano hanno effettuato una serie di controlli. A finire nei guai sono stati – al volante delle rispettive vetture – un operaio 29enne di Talmassons, un operaio jugoslavo di 19 anni residente a Udine e un altro operaio ventenne di Cormons. I primi due hanno superato i limiti previsti dalla legge per quanto concerne il tasso alcolico, il terzo è invece risultato positivo all’assunzione di stupefacenti. E dopo i controlli sono scattati i ritiri della patente.

«Lo scorso anno abbiamo sperimentato con il 118 una serie di controlli antidroga abbinati a quelli con l’etilometro – ricorda il comandante del Nucleo investigativo, Fabio Pasquariello – e non è escluso che in futuro Udine venga nuovamente scelta per
effettuare una sperimentazione analoga a quella che è stata effettuate sulle strade del vicino Veneto questo fine settimana. Purtroppo, anche dai nostri controlli, la percentuale di persone che risultano positive ad alcol o droga si avvicina al 40%, una percentuale preoccupante». (c.r.)

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Udine Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro