Menu

Accolte tutte le richieste del Cai

La Regione restaura
rifugi e ferrate

Il Comitato direttivo regionale del Club alpino

italiano potrà dare corso al programma annuale delle attività di manutenzione di rifugi, bivacchi, ricoveri e ferrate. La giunta, su proposta del presidente, Renzo Tondo, ha infatti approvato il programma presentato dal Cai, assegnando per l'esecuzione di tali interventi la somma di 110 mila euro.
TRIESTE. Il Comitato direttivo regionale del Club alpino italiano potrà dare corso al programma annuale delle attività di manutenzione dei rifugi, dei bivacchi, dei ricoveri e delle ferrate. La giunta, su proposta del presidente, Renzo Tondo, ha infatti approvato il programma presentato dal Cai, assegnando per l'esecuzione di tali interventi la somma di 110 mila euro. A tale contributo sono ammesse le spese sostenute a partire dallo scorso 1 aprile. «Siamo pienamente soddisfatti e ringraziamo», ha detto il presidente del Cai Paolo Lombardo.

Ecco gli interventi previsti dal Cai. Sezione di Claut, copertura del terrazzo e sostituzione delle imposte esterne del rifugio Pussa. Forni di Sopra, acquisto di un generatore di corrente per il rifugio Giaf, rifacimento del tetto e parapetti per il bivacco Casa Cadorna a cura del Cai di Gorizia. Cai di Pordenone, attrezzature del rifugio Pordenone. Sezione di Spilimbergo, manutenzione del tetto e degli infissi della Casera Teglara. Sezione di Udine della Saf: acquisto di attrezzature per il rifugio Marinelli, e per l’impianto solare al rifugio Di Brazzà. Sezione di Trieste Società alpina delle Giulie: sostituzione delle batterie del gruppo elettrogeno e un pozzetto al Rifugio Pellarini; caldaia per l’acqua al rifugio Corsi, manutenzione della struttura interna del Bivacco Suringar. Cai di Tarvisio: montaggio infissi e tetto e rifacimento delle pareti del rifugio Brunner. Tolmezzo, ultimo lotto del progetto di scarico delle acque del rifugio De Gasperi. Sezione XXX Ottobre di Trieste: manutenzione infissi e tinteggiatura del ricovero Crasso. Sezione di Maniago: lavori per l’eliminazione di infiltrazioni e revisione della copertura tetto del rifugio Maniago.

Per migliorare la sicurezza degli alpinisti sono già stati effettuati interventi alle ferrate nelle Alpi Giulie, a Casera Pal Grande, e nelle zone del Mangart, del Montasio e delle Alpi Carniche.

Serbatoio di risorse a supporto di esigenze straordinarie e specifiche degli Enti locali, il Fondo regionale per le situazioni particolari dei Comuni consente quest’anno al Governo del Fvg di mettere a disposizione di 26 amministrazioni comunali 1 milione e 850 mila euro. I Comuni sono stati finanziati con risorse che vanno dai 547 euro chiesti da Villa Santina a conguaglio delle spese di personale derivanti dall'istituzione del comparto unico, ai 191 mila euro di Precenicco a fronte della dichiarazione di insufficienza delle risorse di bilancio per gli interventi urgenti di bonifica dell'ex polveriera.

Finanziati anche Drenchia, Barcis, Resiutta, Savogna, Chiopris Viscone, Forni Avoltri, San Martino al Tagliamento, Chiusaforte, Forni di Sopra, Mariano del Friuli, Mossa, Ronchis, Valvasone, Pocenia, Varmo, Artegna, Palazzolo dello Stella, Buja, Pasiano di Pordenone, Casarsa della Delizia, Grado, Tolmezzo, Azzano Decimo, Tarvisio.

Province. A copertura dei mancati introiti dell’imposta provinciale di trascrizione, la Regione stanzierà un milione di euro per compensare particolari situazioni di deficit finanziario delle province. Gorizia riceverà 267.743 euro, Pordenone 233.469 euro, Udine 211.578 euro e Trieste 287.210 euro.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Udine Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro