Menu

Asfalto colabrodo, sistemate 200 buche

Superlavoro per gli operai del Comune, che hanno riparato più di 200 buche apertesi sulle strade cittadine a causa del maltempo. E l’emergenza

non è ancora finita. La polizia municipale ha chiesto l’intervento della squadra del magazzino strade per mettere in sicurezza le vie in 40 punti diversi. E decine di richieste di intervento stanno arrivando anche dai cittadini, che non ne possono più di fare lo slalom tra un buco e l’altro
UDINE. Soltanto ieri gli operai del Comune hanno rattoppato più di 200 buche. E l’emergenza non è ancora finita. La polizia municipale ha chiesto l’intervento della squadra del magazzino strade per mettere in sicurezza le strade in 40 punti diversi. E decine di richieste sono arrivate anche dai cittadini. La pioggia record delle ultime settimane, seguita dalla neve e dal ghiaccio, ha trasformato l’asfalto in un colabrodo in tutta la provincia.

Tanto che il Comune ha fatto scattare un piano di emergenza facendo lavorare gli operai anche nel giorno di Natale. Complessivamente sono stati utilizzati più di 70 quintali di “plastocold”, l’asfalto a freddo che serve a rattoppare le strade. E per oggi, superata la fase critica dell’emergenza, l’assessore alla Viabilità, Enrico Pizza, ha covocato un vertice con le ditte che si sono aggiudicate la realizzazione del piano asfaltature da 1,8 milioni.

«Voglio fare il punto della situazione per iniziare i lavori proprio dalle vie più colpite dal maltempo – spiega Pizza – come per esempio via Quarto che in questi giorni sembrava un campo di battaglia. Ovviamente ci siamo mossi in collaborazione anche con l’Amga prima di tutto per risolvere le situazioni più pericolose per l’incolumità. Adesso direi che le buche più grandi sono state sistemate anche grazie all’ottimo lavoro della polizia municipale e dei cittadini che con grande senso civico hanno chiamato il centralino di via Girardini o direttamente l’ufficio strade del Comune per segnalare la presenza di buche pericolose. Purtroppo c’è ancora tanto da fare, ma i nostri operai sono riusciti a fare un ottimo lavoro sistemando le situazioni più critiche: soltanto oggi sono stati riparati più di 200 punti diversi».

In particolare sono stati sistemati gli avvallamenti e i cedimenti in via D’Artegna, via Basiliano, via Premariacco (soltanto lì sono stati utilizzati 10 quintali di asfalto a freddo) e via Cividina. All’inizio del prossimo anno invece paritanno gli interventi del piano asfaltature che interesserà 30 strade cittadine: via Cividina, Quarto, San Paolo, Forni di Sotto, Mantica, Cosattini,
Largo dei Pecile, Zanon, Marinoni, Bariglaria, Liguria, Bologna, Cividale, Pola, Valcellina, Riccardo Di Giusto, del Bon, Bezzecca, Cormor Alto, Martignacco, Milano, Bergamo, Sesto in Sylvis, Carlini, Baldasseria Media, Lumignacco, Catania e Cussignacco.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Udine Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro