Quotidiani locali

SACILE

Scuola, novità per i certificati

Non servono dopo 5 giorni di assenza: la disposizione regionale

SACILE

Non serve il certificato medico «dopo cinque giorni di assenza da scuola» per 2.900 studenti di Sacile: è la semplificazione prevista dalla legge regionale 11 del 2011, di assestamento in bilancio.

Un tiramolla sulla certificazione c’era stato qualche anno fa, con l’obbligo prima abrogato e successivamente riattivato. «La certificazione – recita la comunicazione della Regione alle scuole – è stata inserita nuovamente nell’elenco di quelle senza obbligo di presentazione». Una semplificazione burocratica, con meno costi pare. Lo snellimento delle carte, in attesa della trasmissione on-line dei certificati, farà discutere con le prime influenze di autunno.

Intanto, un nuovo protocollo d’intesa per il periodo 2011-2014 è stato siglato da Vincenzo Romano, direttore dell’ufficio scolastico pordenonese e dal direttore generale dell’Azienda sanitaria Giuseppe Tonutti: un’alleanza stretta sulla promozione e l’educazione alla salute. Il dirigente sacilese Paolo Bottega ha collaborato nel gruppo coordinato da Annamaria Franzolini. Le allergie alimentari e malattie croniche (diabete, anoressia, asma, allergie alimentari) sono in aumento tra i banchi a Sacile. «L’iniziativa indica le buone prassi da seguire con gli allievi in cura o allergici – si sottolinea– Il protocollo è un punto di riferimento importante per le famiglie e tutti gli operatori». La modalità è semplice: la famiglia richiede al dirigente scolastico la somministrazione di un farmaco e allega la prescrizione delle modalità di somministrazione, formulata dall'Ass. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Trova Cinema

Tutti i cinema »

In edicola

Sfoglia Messaggero Veneto
su tutti i tuoi
schermi digitali. Il primo mese è gratis.

Abbonati Prima Pagina
ilmiolibro

Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana