Quotidiani locali

Crisantemi, prezzi bloccati ma tra i fioristi è crisi

Ormai le piante si trovano in vendita un po’ ovunque, anche dai benzinai E i centri specializzati cercano di differenziarsi con prodotti nuovi

di Federica Barella

I prezzi sono bloccati da anni, almeno da cinque. Ma neanche questo salva i fioristi dalla crisi. Una volta, con le vendite per la ricorrenza di tutti i santi e dei defunti, riuscivano, in due o tre giorni, a fare il fatturato almeno di un mese. Ora invece su 100 crisantemi (piante o fiori) venduti, meno di 10 arrivano da un negozio specializzato soltanto in fiori.

«Ormai in questi ultimi anni - spiega Rosaria Nodale, titolare di un negozio di fiori in centro e componente del direttivo di categoria di Confcommercio - i crisantemi sono venduti ovunque. Li vendono gli ambulanti “improvvisati” ma anche i benzinai, i supermercati come pure i negozi di frutta e verdura. A noi non ci resta che super-specializzarci. Nella speranza che la ricerca e la continua innovazione, anche nel nostro settore, possano alla fine ripagare».

Ed ecco allora che l’ultima novità, nel campo delle realizzazioni per ricordare i cari defunti, sono le composizioni a forma di croce o coroncina, con fiori più resistenti alla pioggia e maltempo, arricchiti con pezzi di corteccia e tronchi. Per queste piccole “opere” si può arrivare a spendere dai 25 ai 50 euro, ma dal fiorista professionista si possono trovare anche piante e fiori recisi con prezzi quasi in linea con quelli degli ambulanti o dei centri commerciali. I fiori recisi costano tra 1,50 e 2 euro. I prezzi delle piante oscillano invece tra i 5 euro circa e i 15 a seconda della grandezza, anche se in qualche “garden” o in qualche super-discount è possibile trovare piante di seconda scelta a un prezzo anche più basso.

«Negli ultimi anni - spiega un esperto - si è esaurita la ricerca dei cosiddetti crisantemi giapponesi. I fiori a palla, di grande effetto ma eccessivamente grandi, non sono adatti al nostro clima. Alla prima pioggia si riempiono d’acqua, marcendo molto velocemente. Ecco allora che negli ultimi anni si vendono molto di più le piante di crisantemo a cespuglio, con fiore anche multicolore ma decisamente piccolo». Ma anche sul fronte delle candele e dei lumini, il mercato è in continua evoluzione. Anche in questo caso prezzi decisamente fermi, se non in discesa, per un prodotto comunque dal costo di produzione decisamente contenuto. Sui banconi dei supermercati si possono trovare in questi giorni offerte di tutti i tipi: dalle candele a 30 centesimi, a quelle più care (ma non oltre i 2 euro) con l’effige della Madonna o di padre Pio.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Udine Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia Messaggero Veneto
e ascolta la musica con Deezer.3 Mesi a soli 19,99€

ATTIVA
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.