Quotidiani locali

Ecco Google Earth
made in Tavagnacco
per aiutare i cittadini

Nuovo strumento sviluppato dal Comune con l’Università. Sarà facile informarsi su piano regolatore e toponomastica

TAVAGNACCO. Un’applicazione grafica tridimensionale in grado di visualizzare fotografie aeree e satellitari di una porzione di territorio, con un dettaglio molto elevato. È quella sviluppata dal Comune in collaborazione con il Dipartimento di matematica e informatica dell’Università di Udine e con il Distretto delle Tecnologie digitali.

Una sorta di Google Earth “made in Friuli”, che presenta aspetti ancora più dettagliati e completi rispetto al software conosciuto in tutto il mondo. In pratica ogni cittadino, entrando in un portale appositamente creato, può percorrere virtualmente il territorio di Tavagnacco alla ricerca, ad esempio, di informazioni relative alle attività economiche, al Piano regolatore comunale, alla toponomastica, al viario, al catasto, alla gestione dei rifiuti e all’anagrafe. Tutto con una risoluzione ed una chiarezza eccezionali, a dimostrazione dell’alto grado di tecnologia e innovazione di questo Comune dell’hinterland.

Il portale è già pronto e sarà presentato in anteprima nel corso di un convegno in programma la prossima settimana a Trieste, il 13° Meeting Grass e Gfoss, riservato a coloro che utilizzano software e dati geografici liberi. Ad illustrare funzionalità e punti di forza del Sistema informativo comunale webGis saranno il tecnico comunale Ivano Sebastianutti e i docenti universitari Donatella Gubiani e Angelo Montanari. Un progetto unico nel suo genere in Friuli Venezia Giulia, all’avanguardia anche a livello nazionale, che abbatte notevolmente la velocità del flusso di informazioni dall’ente pubblico verso il cittadino.

«Il portale che abbiamo creato – spiega Sebastianutti – ha l’obiettivo di sviluppare un sistema informativo territoriale che gestisca in modo integrato diversi tipi di dato. Un sistema che può essere replicato anche nel più piccolo dei comuni».

«La nostra amministrazione – afferma Alfio Marini, capogruppo di Progetto Tavagnacco – ritiene

fondamentale dare alle persone un servizio sempre più efficace e al passo con gli sviluppi tecnologici, in particolare per quanto riguarda l’accesso e l’utilizzo dell’informazione, che dovrà avvenire sempre di più attraverso il sito internet del Comune».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Udine Tutti i ristoranti »

Il mio libro

TORNA IL CONCORSO PIU' POPOLARE DEL WEB

Premio letterario ilmioesordio, invia il tuo libro