Quotidiani locali

Toscani: «I friulani?
Splendida gente,
seria e testarda»

Il maestro della comunicazione per immagini a Pnpensa. Farà da “padrino” a FotoManiaci, accanto a Remo Anzovino

PORDENONE. Oliviero Toscani, Remo Anzovino e il fenomeno Foto Maniaci oggi saranno uniti dar Pordenone Pensa. Tutto è nato online, quando un gruppetto di cultori dello scatto ha commentato con oltre 200 istantanee il capolavoro del compositore pordenonese Cammino nella notte. Ne è nato un video suggestivo. Poi sul web tutti hanno approvato, e PordenonePensa ha deciso di dare spazio al progetto ospitandolo sotto l’insegna di Foto Maniaci: dal virtuale al reale. Alle 18 il gruppo si presenterà dapprima con una mostra fotografica, poi con un incontro pubblico nella sala consiliare della Provincia (alle 19.30). E ci sarà pure l’indiscusso maestro della comunicazione Oliviero Toscani, che ha apprezzato il progetto e ha gentilmente risposto alle nostre domande.

Bentornato in Friuli: cosa l’attrae di piú della nostra realtà?

«La testardaggine e la serietà della gente. Sotto l’aspetto fotografico, sono tante le possibilità che il territorio offre».

Internet ha cambiato il modo di comunicare. Anche nella fotografia?

«È cambiata la percezione: crediamo piú alle immagini che alla realtà».

Lei è sempre alla ricerca di nuova linfa per la sua inesauribile creatività Ritiene che la rete possa sviluppare ancora di piú l’inventiva?

«Non sono contro la rete, sono contro chi la utilizza male. Contro l’incredibile pigrizia che la rete ingenera, perché uccide l’esperienza diretta delle cose».

Quanto la rivoluzione telematica cambierà il nostro gusto, la nostra sensibilità?

«Non si può capire il mondo da uno schermo, non ci si può innamorare di un pixel. Sono sotterfugi che creano inerzia, incapacità di fare e di agire».

All’imbrunire (alle 21 circa) stasera lo speciale concerto di Remo Anzovino per piano solo sottolineerà le immagini dei FotoManiaci. Toscani ci sarà?

«Sono molto incuriosito. Ascolterò con attenzione».

«Avere tra il pubblico un grande artista come lui è un vero motivo di orgoglio», gli ha fatto eco il compositore pordenonese. Già, ma cosa avvicina Remo a Oliviero?

«Prima di tutto è per me un vero onore l’abbinamento. Qualcuno definisce le mie composizioni “pop e di rottura”, lui in questo è un vero maestro: ha rotto tutti gli schemi e nel suo linguaggio, molto personale, Toscani è all’avanguardia e allo stesso tempo popolare».

Il concerto si terrà nella Corte Interna del Palazzo della Provincia (ingresso gratuito), in caso di maltempo all’auditorium Concordia.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Udine Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia Messaggero Veneto
e ascolta la musica con Deezer.3 Mesi a soli 19,99€

ATTIVA
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.