Quotidiani locali

Auto contro muro:
muore a 33 anni

Tolmezzo, la vittima è Fabiano Fior, carpentiere: inutili i soccorsi. L’incidente l’altra notte in via Martiri della Libertà

TOLMEZZO. Giovane carpentiere si schianta nella notte contro un muretto in piazza Martiri della Libertà: se ne è andato così Fabiano Fior, 33 anni, alle 2.58 di ieri mattina.

L’uomo stava rientrando a casa. Pare si fosse fermato per incontrare alcuni amici che stavano divertendosi a una festa nei pressi della vicina stazione degli autobus, prima di mettersi al volante della sua automobile, una Fiat Punto. Poi si è messo alla guida dirigendo lungo via Divisione Osoppo, quando imboccando la rotatoria di piazza Martiri della Libertà delimitata da una aiuola spartitraffico, ha sbandato sulla destra, evitando i pali della segnaletica stradale.

La manovra ha fatto perdere l’aderenza al suolo all’automobile che è andata a collidere contro un muretto di una abitazione in cemento al civico numero 4.

Svegliati dal frastuono delle lamiere dell’auto che cozzava contro il muro, gli abitanti delle case circostanti il luogo dell’incidente dopo aver verificato quanto accaduto, hanno allertato il 118 che alle 3 ha fatto uscire dalle rispettive sedi, le ambulanze del pronto soccorso, i vigili del fuoco e i carabinieri del Nucleo radiomobile di Tolmezzo. È toccato poi ai carabinieri del Norm regolare valutare la dinamica dell’incidente.

All’arrivo dei soccorritori Fior appariva agonizzante incastrato fra le lamiere della sua Fiat Punto, tanto che è toccato ai pompieri, con l’ausilio delle pinze oleodinamiche, aprire un varco al personale medico per permettere loro di arrivare al corpo del ferito.

I sanitari hanno effettuato per oltre mezz’ora tentativi di rianimazione con l’intento di mantenere in vita lo sfortunato giovane carpentiere, che era alle dipendenze della ditta edile Straulino di Sutrio, ma alla fine non hanno potuto far altro che arrendersi all’evidenza: Fabiano Fior se ne era andato.

Il suo corpo è stato quindi trasportato alla camera mortuaria del nosocomio tolmezzino a disposizione dell’autorità giudiziaria.

La velocità dell’auto non sarebbe stata troppo eccessiva, ma pare che il giovane non avesse allacciato le cinture di sicurezza, particolare che potrebbe essergli stato fatale. Anche sulla strada non erano evidenti i segni di una frenata prima dell’impatto con la rotonda.

Fior lascia la giovane moglie Giulia Lomuscio, i genitori Luigina Gonano e Willi e una sorella, Maria Luisa.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un commento

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Udine Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia Messaggero Veneto
su tutti i tuoi
schermi digitali. 2 mesi a soli 14,99€

ATTIVA Prima Pagina
ilmiolibro

Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana