Quotidiani locali

Grillini, prove di dialogo
Oggi confronto decisivo

Il portavoce dei contestatori del nuovo Meetup: vogliamo collaborare con tutti. Ma stamattina a Udine nasce il gruppo di lavoro per le regionali, terza squadra in campo

UDINE. Alla vigilia della resa dei conti, i grillini provano a dialogare. Dopo il duro botta e risposta di mercoledì sera durante il quale un gruppo di militanti vecchi e nuovi ha preso le distanze dal neonato Meetup Udine per dar vita a un gruppo di lavoro per le regionali, il già candidato sindaco a Tricesimo, Walter Rizzetto, in veste di portavoce delle persone che stamattina, alle 10, analizzeranno la questione al caffè Caucigh, assicura: «In seno al Meetup di Udine appena costituito, non sono previste nuove “scissioni”». Ma all’interno dello stesso gruppo c’è chi sostiene che quella del portavoce è una sorta di atto dovuto perché, oggi, più di qualcuno proporrà di trasformare il gruppo di lavoro in un nuovo Meetup.

«Siamo un manipolo di reduci del precedente gruppo che da mesi è impegnato per dare forma a un programma regionale con tutti i componenti del Movimento 5 stelle di Udine e provincia. Siamo aperti a una seria e fattiva collaborazione con le altre persone, non vogliamo si crei altro scompiglio» afferma Rizzetto prima di aggiungere: «Ci riuniamo per conoscere le modalità e gli scopi di un gruppo di lavoro che rinasce dalle ceneri di uno precedente, ascoltiamo tutti i pareri. Le nostre decisioni saranno condivise in primis con il Meetup di Udine che si sta occupando delle amministrative e con gli altri gruppi regionali». Rizzetto è convinto che proprio perché «in Friuli Venezia Giulia si contano poco meno di 1 milione 200 mila abitanti, se non consideriamo che un buon programma per Udine potrebbe essere la base anche per un buon programma regionale, non abbiamo capito nulla».

Detto questo, però, Rizzetto conclude rimarcando «l’intenzione a una collaborazione trasversale, poi - aggiunge - se ci sarà un altro Meetup o meno, lo vedremo».

La questione è intricata perché del gruppo di lavoro per le ragionali che nasce stamattina fanno parte persone presenti nella lista dei candidati alle elezioni regionali certificata da Beppe Grillo. Considerato però che quella lista fa capo al Meetup «inattivo» per molti di Michelangelo Giumanini, è abbastanza probabile che il gruppo di lavoro per le regionali diventi il sistema per traghettare gli scontenti del nuovo Meetup Udine verso una nuova squadra riconosciuta dal comico genovese. Ecco perché, nonostante le prove di dialogo, l’ipotesi della trasformazione del gruppo di lavoro per le regionali in un terzo Meetup resta probabile.

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un commento

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Udine Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia Messaggero Veneto
su tutti i tuoi
schermi digitali. 2 mesi a soli 14,99€

ATTIVA
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.