Menu

Omicidio di Cervignano, l’autopsia:
la coltellata non è stata accidentale

Le prime risposte del medico legale alla Procura di Udine, al termine dell'autopsia: Gabriele Sattolo è morto a causa dell'unica coltellata che lo ha raggiunto all'altezza del torace sinistro

CERVIGNANO. Gabriele Sattolo è morto a causa dell'unica coltellata che lo ha raggiunto all'altezza del torace sinistro. E la ferita non è stata il frutto di un colpo accidentale. Sono le primissime risposte fornite dal medico legale Carlo Moreschi alla Procura di Udine, al termine dell'autopsia eseguita nella mattinata di oggi sul corpo del 39enne di Terzo d'Aquileia, deceduto nella notte tra mercoledì e ieri, all'ospedale di Udine.

Maggiori dettagli sull'esito dell'esame e, più in particolare, sulla dinamica dei fatti, sono attesi per le prossime settimane, quando l'anaomopatologo consegnerà la relazione al pm, Claudia Finocchiaro. Il magistrato, intanto, ha concesso i nulla osta alla sepoltura del cadavere.

È stata intanto fissata per domani mattina, alle 9.30, l'udienza di convalida del fermo di Francesca Del Medico, la fidanzata di Sattolo, accusata di omicidio volontario, in relazione al decesso del convivente.

Al gip Paolo Alessio Vernì il pm chiederà l'applicazione della misura cautelare in carcere della donna. La Del Medico, che è difesa dall'avvocato Luca Beorchia e che si trova rinchiusa al Coroneo di Trieste, sarà sottoposta

a interrogatorio di garanzia.

Nella ricostruzione fornita la scorsa notte al pm e ai carabinieri aveva dichiarato di non ricordare nulla del momento in cui, al culmine di una lite, il fidanzato si era ferito. Non attribuendosi, di fatto, acuta responsabilità della tragedia.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Udine Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro