Quotidiani locali

la posizione del comune

Archivio di Stato a Parco 2 «Roma ci dia una risposta»

«La disponibilità del Comune c’è ed è stata ribadita con una lettera rispetto alla quale attendiamo una risposta». Il sindaco di Pordenone, Claudio Pedrotti, replica agli ennesimi appelli - gli...

«La disponibilità del Comune c’è ed è stata ribadita con una lettera rispetto alla quale attendiamo una risposta». Il sindaco di Pordenone, Claudio Pedrotti, replica agli ennesimi appelli - gli ultimi da parte della Società Filologica friulana e del parlamentare Giorgio Zanin - per evitare il trasloco del materiale contenuto nella sede pordenonese dell’Archivio di Stato a Mestre.

Pedrotti nei giorni scorsi ha fatto recapitare al direttore dell’Archivio una missiva con la quale si mette a disposizione la sede di Parco 2 in via Bertossi a due condizioni: un contratto d’affitto in linea con i prezzi di mercato e spese di adeguamento dei locali, fino a ora utilizzati per mostre, a carico dell’inquilino.

La lettera è stata girata alla sede romana che dovrà dare una risposta. Il nodo del contendere è rappresentato in particolare dai costi perché con la spending review si punta a risparmiare, se non a ottenere la sede gratuitamente a fronte dei 40/50 mila euro l’anno attualmente pagati per gli appartamenti in via Montereale.

Una possibilità, quella della concessione gratuita, che il Comune esclude recisamente, anche perché, di questi tempi, ha necessità di forti motivazioni altrimenti scatta un’inchiesta da parte della Corte dei conti.

In passato erano state valutate le alternative dell’ex biblioteca in piazza della Motta (ma sarebbero stati necessari

significativi interventi di ristrutturazione) e dell’ex sede dei Vigili del fuoco in via Dante che la Provincia avrebbe messo a disposizione, ristrutturandola, a fronte, però, del pagamento dell’affitto per un periodo pluriennale da parte dell’Archivio di Stato. (s.p.)

TrovaRistorante

a Udine Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Stampare un libro, ecco come risparmiare