Quotidiani locali

Droga, giovane arrestato al rave party abusivo

E’ un pordenonese di vent’anni, fermato dai carabinieri a Gardone Riviera. Perquisito, deteneva hashish e marijuana. Già processato e condannato

GARDONE RIVIERA. Un pordenonese di vent’anni, E.A., è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Salò perché trovato in possesso, durante un rave party non autorizzato in Lombardia, di sostanze stupefacenti. Ieri è stato processato per direttissima e condannato a un anno di reclusione e tremila euro di multa, con la sospensione condizionale della pena.

Durante le perquisizioni compiute dai militari dell’Arma, il giovane, incensurato, è stato trovato in possesso di quattro dosi di marijuana, 5,30 grammi di sostanza, dodici di hashish e due grammi in dosi di metanfetamina in cristalli. Nel corso delle perquisizioni, altri due giovani, di Modena e Novi Ligure, sono stati arrestati.

Il blitz è scattato domenica mattina quando più di trenta militari del comando Compagnia di Salò, unitamente a personale del secondo nucleo elicotteri dei carabinieri di Orio al Serio con un velivolo Agusta A-109, personale della polizia locale di Gardone Riviera dell’associazione nazionale carabinieri di Pontevico, con unità cinofile e del 118, sono intervenuti con un dispositivo di controllo nell’area boschiva della frazione di San Michele, località Verghere, dove dalla notte, più di 300 giovani provenienti da tutto il Nord Italia stavano partecipando a un rave party non autorizzato.

Sono stati identificati 222 giovani, poi denunciati a vario titolo per invasione di terreni o edifici, danneggiamento, riunioni pubbliche e assembramenti in luoghi pubblici non autorizzati, deturpamento e imbrattamento di cose altrui; tra gli indagati, quattro bresciani, organizzatori della “festa”.

Tre giovani, inoltre, sono stati denunciati per porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere (coltelli a serramanico, mazze da baseball, macete), dieci segnalati quali assuntori di stupefacenti poiché trovati in possesso di varie droghe, dalla marijuana all’hashish dall’lsd ai funghi allucinogeni. I carabinieri hanno compiuto, inoltre, cinquanta perquisizioni durante le quali sono stati eseguiti i tre arresti, tra i quali quello del ventenne pordenonese, originario

di Lecce, ma da tempo residente in città.

L’amministrazione comunale di Gardone Riviera sta ora valutando i danni prodotti dalla manifestazione non autorizzata: da una prima stima serviranno circa cinquemila euro solo per la pulizia della zona.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Udine Tutti i ristoranti »
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.