Quotidiani locali

Roberto Saviano a PordenoneLegge

Evento portante del festival sarà il debutto di “Comicamorra. Come i clan non vogliono essere raccontati”. Sabato 21 settembre, alle 21 al Teatro Verdi, gli scrittori Roberto Saviano e Stefano Piedimonte parleranno – per la prima volta “in scena” insieme - dei lati più assurdi della criminalità organizzata e della camorra in particolare

PORDENONE. Arriverá anche lui, Roberto Saviano. Semmai non bastasse il giá poderoso concentrato di firme, pordenonelegge aggiunge alla collezione (in sfilata libera da mercoledì 18 a domenica 22) il nome più griffato in piazza, quello solitamente irragiungibile.

Un annuncio tenuto ben stretto fino a oggi e fatto rimbalzare dalla conferenza stampa di Palazzo Montereale Mantica.

La triade a capo del festival della letteratura pordenonese, ormai capofila nazionale del trend editoriale - Gian Mario Villalta, Alberto Garlini e Valentina Gasparet - l'ha convinto a salire sul palco del Verdi in buona compagnia di un caro amico, Stefano Piedimonte, trentenne scrittore napoletano, pure lui in stretta sinergia letteraria con la criminalitá organizzata.

Da segnare sull'agenda: "Comicamorra"' questo il titolo del dialogo, sabato 21, alle 21. Trecento autori accreditati per le cinque giornate pordenonesi e venticinque prime assolute, fra cui - e anche questo é annuncio fresco - il nuovo libro di Silvia Avallone (autrice del bestseller "Acciaio") "Marina Bellezza".


Lascia un commento

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Udine Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia Messaggero Veneto
su tutti i tuoi
schermi digitali. 2 mesi a soli 14,99€

ATTIVA Prima Pagina
ilmiolibro

Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana