Menu

il documento

Nuovo regolamento di polizia rurale: sette aree tematiche

MANIAGO. E’ pronta la bozza del nuovo regolamento di polizia rurale: il documento, che costituisce un vademecum per cittadini e operatori del settore ed è frutto di un lavoro di gruppo dei Comuni di...

MANIAGO. E’ pronta la bozza del nuovo regolamento di polizia rurale: il documento, che costituisce un vademecum per cittadini e operatori del settore ed è frutto di un lavoro di gruppo dei Comuni di Maniago, Cavasso Nuovo e Vivaro, sarà illustrato nelle commissioni consiliari competenti e poi approvato dalle assemblee civiche. Sette le aree tematiche su cui vertono le linee-guida del documento: norme per gli ambiti rurali (cura dei terreni e diritti della proprietà), ambiti rurali edificati (salubrità dell’abitare e lavorare e il benessere degli animali), regime delle acque e tutela delle strade, salvaguardia del paesaggio rurale e gestione di boschi, boschetti e siepi, interventi fitoiatrici e malattie delle piante, gestione di liquami zootecnici e letami e preparazione, nonché deposito e vendita diretta di prodotti agricoli.

La necessità di elaborare un nuovo regolamento si è imposta in quanto lo strumento in vigore presenta molte carenze, come era emerso anche in una seduta del consiglio comunale di Maniago: in tema di odori, per esempio, il documento tratta soltanto di letami e liquami, prevedendo per questi ultimi l’interramento immediato. La voce relativa agli ammendanti non è presente, da qui la necessità di prenderli in considerazione e aggiornare il regolamento in base alle mutate esigenze agricole e alle nuove norme. L’obiettivo principale, comunque, era dare vita non a un mero elenco di obblighi, che poi risultasse anche difficile da comprendere e mettere in pratica, ma a un insieme di norme applicabili e quanto più condivise con la collettività.

«Quello elaborato non è soltanto un regolamento – ha precisato il sindaco Andrea Carli –, ma una nuova visione del rapporto tra attività umane e ambiente». Per illustrarne le linee-guida del documento, Agenda 21 locale ha organizzato tre appuntamenti, in cui si discuterà pure di valorizzazione degli spazi naturali

e dinamiche di interazione con l’attività agricola. Si partirà martedì, alle 20.30, nella sala consiliare di Vivaro, con “La conservazione e la valorizzazione dei Magredi”, a cura del servizio tutela del paesaggio e biodiversità della Regione.(g.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Udine Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro