Menu

cervignano

Caos all’incrocio delle rotonde: cresce la protesta

CERVIGNANO. Un far west, in barba alle regole del codice stradale. I residenti, ma anche molte persone che abitano nei Comuni limitrofi e che, per lavoro, devono raggiungere il capoluogo della Bassa...

CERVIGNANO. Un far west, in barba alle regole del codice stradale. I residenti, ma anche molte persone che abitano nei Comuni limitrofi e che, per lavoro, devono raggiungere il capoluogo della Bassa friulana, denunciano quello che succede, quotidianamente, all’incrocio delle rotonde. Una situazione definita a dir poco pericolosa e il rischio incidenti è dietro l’angolo.

Dopo l’inaugurazione del nuovo supermercato Interspar, spiegano i cittadini in una nota, molti automobilisti che devono girare per entrare nel parcheggio del supermercato effettuano la manovra di svolta incuranti della segnaletica stradale, ben visibile. Questo rappresenta un pericolo per tutti gli altri veicoli, senza contare le lunghe code che inevitabilmente si formano al semaforo. «La situazione è pericolosa – spiega Chiara, che, tutti i giorni, raggiunge Cervignano per lavoro –. Le code al semaforo si formano ormai tutti i giorni e solo perché c’è chi non rispetta la segnaletica. Se poi si fa notare la cosa a qualcuno di questi automobilisti si rischia anche di venire presi a male parole. Se qualcuno non prende provvedimenti al più presto, prima o poi succederà un incidente grave».

Aggiunge Sergio: «Già l’incrocio è pericoloso, se poi dobbiamo anche sottostare ai comodi di chi non rispetta il codice la situazione si fa davvero pesante. Basterebbe verificare di persona quello che accade ogni giorno». C’è anche chi ha segnalato il problema sul sito internet del Comune di Cervignano. «Il semaforo di via Udine (rotonde) – scrive un cervignanese al primo cittadino - con l'apertura del nuovo negozio Interspar, è diventato una "terra senza legge". La gente che arriva da San Giorgio e deve entrare nel supermercato svolta a sinistra nonostante la segnaletica, ben evidente, non lo consenta. Così facendo creano ingorghi al semaforo e ostacolano la circolazione delle auto che devono proseguire in direzione Villa Vicentina. Stesso discorso in uscita dal supermercato, con auto che fanno inversioni per seguire la direzione Villa Vicentina, nonostante la segnaletica imponga l'obbligo di proseguire verso San Giorgio».

Il sindaco di Cervignano, Gianluigi Savino, interpellato, risponde: «Sto lavorando affinché i lavori all’incrocio

delle rotonde inizino prima possibile. L'ingresso del supermercato, in quanto compreso nello spazio del cantiere, avrà un'articolazione più consona. Confermo che la segnaletica è ben visibile e, dunque, ogni automobilista conosce bene le manovre e le direzioni consentite».

Elisa Michellut

TrovaRistorante

a Udine Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro