Menu

Con Terre di Aquileia in fumo 1,2 milioni di euro

Fondi europei, regionali e di 16 Comuni incagliati con il blackout del sito internet È stata aperta una causa civile tra le amministrazioni e la Regione

AQUILEIA, Un milione e 200 mila euro in fumo per il progetto Terre di Aquileia. Fondi europei, rimpinguati con contributi della Regione Fvg e di 16 amministrazioni locali partner dell’iniziativa. Un marketing territoriale varato nel 2005 – l’Unione europea concedeva fondi a pioggia – e che si incaglia nel 2012 con il blackout a tempo indeterminato del sito internet costato oltre 150 mila euro.

Quasi in contemporanea si inaugura una causa civile che vede contrapposte le 16 amministrazioni locali alla Regione. Il motivo? Trieste ritiene che oltre 220 mila euro non siano stati spesi in modo coerente con il progetto, ma quei soldi sono già stati spesi. Il programma transfrontaliero formalmente si chiama “Parco antropico dell’agro aquileiese, del Carso e della costa slovena”, meglio conosciuto come Terre di Aquileia e, attraverso il progetto Interreg III A, ha ricevuto un finanziamento da 1,2 milioni di euro. Denaro servito a realizzare il portale turistico-culturale www.terrediaquileia.it, l’archivio del territorio con circa 4 mila schede, una trentina fra mostre, fiere, rassegne ed eventi e l’attività di segreteria, amministrazione, gestione e monitoraggio. E l’inghippo è tutto qui, nell’ultima voce. Perché l’etichetta “organizzazione” si è portata via quasi metà della torta.

Infatti, il 45% di quel milione e 200 mila euro (535 mila euro) è stato suddiviso fra “progettazione e procedure a evidenza pubblica”, con 121 mila euro accreditate a Lodovico Nevio Puntin, ma anche consulenza amministrativa e rendicontazione, per cui il consorzio Fia ha incassato oltre 174 mila euro, c’è pure il project manager Andrea Merli, pagato 124 mila euro, il project leader Isidora Benini, 77 mila euro e la consulenza per il monitoraggio e la rendicontazione di Carlo Costantini, 38 mila euro.

Ma di tutto quel lavoro, oggi, resta poco. Non c’è il sito internet che avrebbe potuto continuare a svolgere il ruolo di interfaccia fra domanda e offerta e invece, collegandosi, restituisce una pagina «in costruzione». Ora però i debiti delle amministrazioni locali vanno saldati. La Regione non ha nessuna intenzione di farlo. Così i 16 Comuni partner: Ajello, Aquileia, Bagnaria Arsa, Bicinicco, Campolongo Tapogliano, Cervignano, Chiopris Viscone, Fiumicello, Palmanova, Ruda, San Vito, Santa Maria La Longa, Terzo di Aquileia, Trivignano, Villa Vicentina e Visco. Insomma, dal progetto è nato un contenzioso civile, cui il tribunale di Trieste ha già dato risposta. Infatti, le fatture sono già state saldate. In ballo restano 223 mila euro che la Regione non riconosce, ma che il Comune capofila del progetto, Terzo, ha già sborsato e ora si trova a dover gestire come debito fuori bilancio. Il tribunale si è già espresso, dando parzialmente ragione in primo grado alle amministrazioni locali. Ma la Regione ha presentato ricorso.

«Terre di Aquileia è un progetto mai decollato di cui mi sono occupato soltanto nella fase discendente – premette il sindaco di Terzo, Michele Tibald –. La somma non riconosciuta dalla Regione è di 223 mila euro. Di questi, il tribunale di Trieste ha condannato la Regione a versare la 142 mila euro, ma al momento siamo in fase di appello. Essendo l’iniziativa un progetto comune a più amministrazioni, il Comune di Terzo ha chiesto agli altri partner il rimborso delle somme.

La vicenda è stata segnalata alla Procura presso la Corte dei Conti che, dopo aver esaminato il caso, ne ha disposto l'archiviazione». Insomma, nulla di fatto. Intanto però in tempi di Patto di stabilità

le amministrazioni locali dovranno trovare gli spazi finanziari per rattoppare un buco di bilancio. C’è chi si chiede perché nessuno indaghi su quelle spese. E chi pensa di non pagare affatto, «anche perché di soldi proprio non ne abbiamo», spiegano.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Udine Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro