Menu

SAN DANIELE

Ricordo del terremoto e gratitudine ai soccorritori

SAN DANIELE. Sono passati già 38 anni, da quel fatidico giorno in cui una scossa di terremoto di magnitudo 6.4 (intensità decimo Mercalli), con epicentro tra Gemona e Artegna, colpì molti Comuni del...

SAN DANIELE. Sono passati già 38 anni, da quel fatidico giorno in cui una scossa di terremoto di magnitudo 6.4 (intensità decimo Mercalli), con epicentro tra Gemona e Artegna, colpì molti Comuni del Friuli, Fra cui anche quello di San Daniele. Nonostante il passare del tempo, questa data è indelebile nel cuore di molti cittadini della Provincia di Udine, che hanno tra i loro cari vittime causate dal sisma e che con dolore ricordano l’evento senza però dimenticare le difficoltà ma anche la grande generosità del periodo della ricostruzione.

Proprio per questo anche la comunità di San Daniele, come da tradizione, il 6 maggio ricorderà le vittime del tragico sisma con una messa, che sarà celebrata nella chiesa del Cimano, e con una cerimonia commemorativa, che prevede alle 19 la deposizione di una corona ai piedi del monumento di Place Sis di Maj.

Un

modo per non dimenticare e, soprattutto, per rinnovare la propria gratitudine a quanti si sono prodigati nei soccorsi e nella ristrutturazione di intere cittadine. Proprio per questo l’amministrazione comunale invita tutta la cittadinanza a partecipare all’iniziativa. (l.i.)

TrovaRistorante

a Udine Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro