Quotidiani locali

la presentazione

Tuffo nella storia con il calendario dello Stringher

Dai campi di sterminio, all’esodo degli italiani dall’Istria, Fiume e la Dalmazia e alle foibe e dallo sbarco sulla luna, all’istituzione dell’Unicef. Sempre e comunque passando per le varie fasi...

Dai campi di sterminio, all’esodo degli italiani dall’Istria, Fiume e la Dalmazia e alle foibe e dallo sbarco sulla luna, all’istituzione dell’Unicef. Sempre e comunque passando per le varie fasi della prima e della seconda guerra mondiale. Ci sono le tappe dei conflitti che hanno segnato in profondità anche il territorio del Friuli Venezia Giulia e ci sono anche i principali eventi della storia del pianeta sullo sfondo del calendario 2015 realizzato dal Laboratorio di storia dell’istituto Stringher di Udine.

Ieri, la presentazione. «Questo lavoro - ha detto Anna Maria Zilli, dirigente scolastico dello Stringher - è un prodotto culturale che fa parte del progetto “Il Secolo breve in Friuli Venezia Giulia”, sostenuto dalla Fondazione Crup, insieme a una serie di altre attività, tra cui conferenze per gli allievi delle classi quinte, convegni pubblici, mostre e visite d’istruzione. L’obiettivo - continua - è quello di offrire un pacchetto di competenze, in chiave storica locale, di accoglienza turistica e di apertura al territorio».

Il calendario è ispirato a tematiche riferite al Novecento. Sono stati analizzati i fatti del primo conflitto mondiale, dei campi di sterminio, della Shoah e della seconda guerra mondiale, fino all’esodo giuliano dalmata degli italiani, approfondito anche grazie all’intervista a una testimone diretta di quegli anni. Sfogliando i vari mesi dell’anno, si trovano anche un cenno agli anni Sessanta e un altro alla caduta del muro di Berlino, nel 1989. Oltre ai tanti altri momenti che hanno puntellato il secolo. A corredo di ogni mese, i ragazzi hanno scelto una serie di fotografie e immagini d’epoca,

più o meno recenti.

Il progetto, di cui si occupa in qualità di referente il professor Elio Varutti, ha ottenuto il patrocinio della Provincia e del Comune di Udine, del Club Unesco di Udine, della Società filologica friulana, dell’Aned, dell’Anvgd, oltre che del Comune di Martignacco.

TrovaRistorante

a Udine Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NUOVE OPPORTUNITA' PER CHI AMA SCRIVERE

Servizi, una redazione a disposizione dell'autore