Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

«A Ruda c’era una nostra corona»

Il sindaco di Monfalcone replica all’Anpi: c’eravamo, rispettate la nostra posizione

RUDA. Botta e risposta a pochi giorni dalla tradizionale commemorazione dei partigiani dell'intendenza "Montes" e della Gap fucilati dai fascisti nel febbraio 1945 a Saciletto e nei paesi vicini. L'Ufficio di Presidenza dell'Anpi provinciale, convocato nei giorni scorsi assieme ai rappresentanti dell'Anpi di Monfalcone, era intervenuto sulla stampa in merito alla manifestazione organizzata a Saciletto di Ruda.

La manifestazione, promossa dall'Anpi aveva il patrocinio dei Comuni di Ruda, Aiell ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

RUDA. Botta e risposta a pochi giorni dalla tradizionale commemorazione dei partigiani dell'intendenza "Montes" e della Gap fucilati dai fascisti nel febbraio 1945 a Saciletto e nei paesi vicini. L'Ufficio di Presidenza dell'Anpi provinciale, convocato nei giorni scorsi assieme ai rappresentanti dell'Anpi di Monfalcone, era intervenuto sulla stampa in merito alla manifestazione organizzata a Saciletto di Ruda.

La manifestazione, promossa dall'Anpi aveva il patrocinio dei Comuni di Ruda, Aiello, Aquileia, Bagnaria Arsa, Cervignano, Fiumicello, Fogliano-Redipuglia, Monfalcone, Palmanova, Pocenia e Terzo d'Aquileia.

L'assenza del Gonfalone e dei rappresentanti dell'amministrazione comunale di Monfalcone aveva scatenato l'immediata reazione degli organizzatori, che lo avevano definito «un segnale di irriguardoso disinteressamento nei confronti di questi morti e di quanti si sono sacrificati per la conquista della democrazia, della libertà, della Repubblica e della Costituzione antifascista».

Immediata la replica del sindaco di Monfalcone, Anna Cisint, che chiede rispetto per le scelte dell'amministrazione monfalconese.

«Il Comune di Monfalcone - sottolinea Cisint - ha inviato una corona. Il rispetto c'è stato tutto. E' giusto che anche l'Anpi provinciale rispetti i modi scelti dalla nostra amministrazione per partecipare alla cerimonia in questione. Nessuno ha il diritto di decidere per gli altri e di dirci in che modo dobbiamo essere presenti. Stiamo tentando di razionalizzare l'utilizzo della polizia comunale perché c'è bisogno di presidio sul territorio. Valutiamo volta per volta come intervenire alle varie manifestazioni e cerimonie. Lo ripeto: a Saciletto la presenza c'è stata ma abbiamo voluto scegliere questa modalità».