Quotidiani locali

Quartieri di Udine, presentata al sindaco la "lista della spesa"

Sos dei residenti: viabilità e sicurezza sono le priorità. I delegati di zona da Honsell. C’è un budget di 5,7 milioni per gli interventi

UDINE. Viabilità e sicurezza al centro delle opere nei quartieri, dove si concentrerà l’attenzione della giunta Honsell nell’ultimo anno del suo mandato. Il budget è di 5, 7 milioni e gli interventi sono tanti, realizzati con l’avanzo di amministrazione che, su proposta del sindaco – accolta e condivisa dall’intera maggioranza – verrà principalmente destinato alle zone più periferiche della città.

Durante l’incontro di martedì a palazzo D’Aronco, al quale hanno partecipato i consiglieri comunali delegati, assieme al primo cittadino e ai rappresentanti della giunta, sono stati definiti i principali interventi che saranno avviati accontentando le richieste dei cittadini.

Oltre due milioni di euro per le opere di viabilità, principale necessità manifestata dai residenti, accanto a marciapiedi, implementazione dell’illuminazione, nuove asfaltature e maggiore manutenzione delle strade.

Cussignacco

Oltre all’allargamento di via Este, per il quale diversi cittadini hanno presentato una petizione al sindaco, con i fondi a disposizione si procederà alla rimodellazione del raccordo di via Padova – piazzale del Commercio, «inserito nel programma del sindaco – spiega il consigliere delegato Mario Barel – e successivamente nel bilancio 2016, ma mai attuato» e alla sistemazione dell’area sportiva di via Padova. Inoltre, la riqualificazione degli spazi abbandonati degli ex campi da tennis, ora parcheggio abusivo, soddisferà le richieste di molti abitanti, una quarantina, che, lamentando la situazione hanno anche avanzato proposte, tra cui quella di realizzare campetti da calcio a cinque, rigorosamente aperti al pubblico.

Sul fronte sicurezza, è stata accolta la richiesta d’illuminare il vialetto che, attraverso l’area verde Robin Hood, collega il sagrato della chiesa di Sant’Anna di Paparotti con via Pirona, oltre al parcheggio, per il quale tempo fa è stato predisposto il progetto.

Sant' Osvaldo e San Paolo

Soddisfatta anche la consigliera delegata Eleonora Meloni, che “porta a casa” nuove asfaltature, installazione di dossi e lavori sulla viabilità. «Interventi sentiti – commenta – , segno tangibile di un’amministrazione che mette al centro anche le periferie grazie a un lavoro di squadra». Per quanto riguarda il rifacimento del manto stradale saranno interessate le vie Castions di Strada, Fistulario e Zugliano.

I dossi saranno installati nelle vie San Pietro, Basaldella, Giussani, Perusini, S. Stefano e Castions; sarà realizzato il collegamento tra via Popone e via Della Valle, intervento che permetterà, come spiega Meloni, anche il posizionamento di sette pali di illuminazione in via Sigeardo e la sistemazione delle buche all’angolo con via Popone.

Tra le altre criticità sollevate, la scarsa visibilità degli attraversamenti pedonali in alcuni punti di via Pozzuolo, soprattutto davanti agli uffici postali e sulla curva in prossimità della chiesa. Nuova segnaletica orizzontale e verticale, per invitare a moderare la velocità, in via Lumignacco e via Napoli.

Peep Est e via Di Giusto

Nell’area verde di via Valente sarà realizzato un campo di calcio a cinque a disposizione del quartiere e il sottopasso di via Riccardo di Giusto sarà chiuso. «L’assenza di traffico – spiega il consigliere delegato Federico Filauri – lo ha reso inutilizzabile e i vani scale si sono trasformati in un ricettacolo di immondizia, con grave disagio dei residenti e costi aggiuntivi per l’amministrazione».

Tra gli altri interventi, l’illuminazione di parte del parco Mauro Soccimarro, venendo incontro alla richiesta di alcuni residenti di via Argentina, recenti vittime di furti avvenuti nei dintorni. «Ho richiesto di provvedere all’installazione di alcuni punti luce agli ingressi del parco, probabile via di fuga dei malintenzionati – sostiene il delegato – e dovrebbe aumentare il generale senso di sicurezza per chi passeggia la sera». In via Cividale-cavalcavia Simonetti, infine, sarà poi realizzata una rotonda.

Udine Sud

Oltre alla manutenzione straordinaria della palestra della scuola elementare Ada Negri, come suggerito dai consiglieri Chiara Gallo e Stefano Sasset, saranno realizzate delle “zone 30” fra le vie Marsala, Melegnano, San Martino, Cernaia e la ciclopedonale di collegamento tra viale Palmanova e via Melegnano. Grazie ai fondi resi disponibili dal Comune, sono stati confermati gli interventi infrastrutturali in via Sesto in Silvis.

Chiavris, Ancona

Anche in zona Chiavris, di competenza della delegata Monica Paviotti, gli interventi principali riguarderanno la viabilità, con nuovi marciapiedi in via Pordenone e via Zuglio e l’asfaltatura di alcuni tratti in via Caccia, via Caporiacco, viale Volontari della libertà, via Tiepolo, via Tavagnacco, via Molin Nuovo e via Liguria.

Altra criticità manifestata dai residenti, la velocità degli automobilisti e con le risorse stanziate saranno messi a punto interventi per promuovere il rispetto dei limiti in alcune arterie principali quali via Feletto, via Cotonificio, via Colugna (contenitori telelaser, restringimento, sede stradale con isole salvagente) e saranno posizionati rallentatori di velocità in alcune vie residenziali. Infine, sarà sistemata la pista ciclo-pedonale di viale Volontari della Libertà, con la fresatura delle radici e la messa in sicurezza del manto della ciclabile.

Rizzi e Villaggio del Sole

Come informa il delegato di quartiere Massimo Ceccon, i principali cantieri riguarderanno l’implementazione della zona 30 dei Rizzi (via Sondrio e via Brescia), l’asfaltatura di via Lombardia vecchia, nonché la realizzazione di un tratto di fognatura e del sistema di captazione delle acque meteoriche in via Martignacco.

Centro Studi, San Domenico
e Cormor

Dall’implementazione delle zone 30 per Cormor e Monterotondo (che saranno dotate di dossi) alla messa in sicurezza dell’incrocio in via Titta Marzuttini con via Cormor Alto e alla realizzazione marciapiedi sempre in via Marzuttini. Questi i principali lavori, come indicato dal vicepresidente del Consiglio comunale Franco Della Rossa, che interesseranno il quartiere.

Grazie al tesoretto si procederà alla nuova asfaltatura di alcuni tratti dei controviali di viale Venezia, sempre seguendo il suggerimento di Della Rossa, e ci sarà spazio anche per i piccoli interventi di manutenzione in via Angelo Angeli e via Asmara. «Il lavoro dei delegati è continuo e l’ascolto dei cittadini fondamentale – osserva la consigliera Raffaella Cavallo – . Non tutto può essere realizzato, ma il confronto con uffici e assessori garantisce una pianificazione delle opere corrente con i bisogni manifestati».

Via Cividale e Laipacco

Pista ciclabile in via Laipacco: i lavori, dopo la procedura di cessione gratuita delle banchine, come richiesto dal consigliere Matteo Mansi, potranno partire. Sempre nella via sarà posizionato un dosso per limitare la velocità. A Laipacco, in piazza, sarà realizzata la pensilina.

Beivars, Godia, San Bernardo

Marciapiede in via Bariglaria e sistemazione della ciclopedonale di via Godeuzza, oltre, come fa sapere il consigliere delegato Mario Canciani, all’asfaltatura della curva pericolosa di via Liguria saranno i principali interventi nel quartiere.

Paderno e via Colugna

Anche nella zona nord di Udine in particolare a Paderno, di competenza del consigliere Michele Vicario, al centro dei lavori ci sarà l’asfaltatura di parte di via Molin Nuovo e via Tavagnacco, assieme a via Caporiacco.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Udine Tutti i ristoranti »

Il mio libro

TORNA IL CONCORSO PIU' POPOLARE DEL WEB

Premio letterario ilmioesordio, invia il tuo libro