Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Nell'era dei social le fiabe diventano podcast: ecco Radio Magica, un progetto made in Friuli

La fondazione Radio Magica è la prima onlus digitale italiana dedicata alla costruzione di una biblioteca online gratuita per bambini e ragazzi, con e senza disabilità. L'idea della web radio è di Elena Rocco, docente di marketing internazionale e mamma di Enrico, suo primogenito nato con una rara malattia genetica. Da allora il progetto si è evoluto con #SmARTradio, un "prato" multimediale su scala nazionale sul quale sbocciano le fiabe locali. Sei di questi "fiori" sono stati ambientati in Friuli Venezia Giulia: da Udine a Pordenone, i testi si sono arricchiti di tanti aneddoti e leggende per trasmettere ai ragazzi la conoscenza del proprio territorio

C’era una volta una donna dagli occhi nerissimi come la pece che, per avere un posto in paradiso, provò a fotografare un angelo. Un click, due click... Le sue dita correvano veloci verso l’obiettivo ma il folgore della bianca figura era troppo accecante per fermare l’immagine. Niente da fare. Tina Modotti doveva arrendersi: per lasciare presto il Purgatorio occorreva immortalare la città illuminata dai riflessi delle rogge.
 

Qualche chilometro più in là invece, secoli e secoli prima, il diavo ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

C’era una volta una donna dagli occhi nerissimi come la pece che, per avere un posto in paradiso, provò a fotografare un angelo. Un click, due click... Le sue dita correvano veloci verso l’obiettivo ma il folgore della bianca figura era troppo accecante per fermare l’immagine. Niente da fare. Tina Modotti doveva arrendersi: per lasciare presto il Purgatorio occorreva immortalare la città illuminata dai riflessi delle rogge.
 

Qualche chilometro più in là invece, secoli e secoli prima, il diavolo trasportò un enorme macigno sul quale sarebbe sorto un ponte maestoso. In quel caso si rivelò tutto l'acume friulano: il re degli inferi chiese come ricompensa ai cividalesi l'anima del primo essere vivente che fosse passato per quel ponte. E gli abitanti come agirono? Fecero passare proprio sotto il naso del diavolo un animale che corse troppo veloce per essere acciuffato. 

Tra quelle arcate di pietra e mattoni sfrecciano tuttora le rondini. Un doppio giro in aria, una “capriola della morte” e via: gli uccelletti dal corpo nero lasciano presto Cividale per dirigersi a Pordenone dove fanno il nido sui palazzi affrescati lungo corso Vittorio Emanuele.
 

Magia e realtà 


Come sarebbe bello se i bimbi potessero imparare la storia e le leggende del Friuli attraverso le favole? Con il progetto Radio magica onlus, la web radio e biblioteca multimediale che dal 2012 trasmette gratuitamente favole per bambini dai 2 ai 12 anni, la realtà supera la fantasia.

Da tempo la onlus ha messo in campo un nuovo entusiasmante progetto: #SmARTradio, l’arte di divulgare nell’era dei social. Sei grandi autori di letteratura per bambini sono arrivati in Friuli per conoscere meglio il nostro territorio e hanno deciso di raccontarne il patrimonio culturale e naturalistico: Roberto Piumini a Udine, Maria Loretta Giraldo a Pordenone, Luigi Dal Cin a Pesariis, Silvana Galdolfi a Pradis, Matteo Razzini a Cividale e Annalisa Strada a Marano Lagunare.

Ma si sa, le parole hanno bisogno anche delle immagini e delle curiosità. Per questo agli audio-racconti si sono affiancate delle brevi storie su alcuni dettagli locali (monumenti, opere d’arte, leggende) e video di graphic novel creati da alcuni tra i disegnatori più talentuosi della regione.



In particolare uno di questi cartoon, Nellie Bly, è diventato un filmato tradotto con la lingua dei segni italiana (LIS), presentato al Maxxi Museo nazionale delle arti del XXI secoli nell’ambito del Cinedeaf, il festival internazionale del cinema sordo e riscuotendo molto successo. Il fumetto, tratto dal libro Cattive Ragazze. 15 storie di donne audaci e creative di Asia Petricelli e Sergio Riccardi, racconta la storia della giornalista statunitense che a cavallo fra Otto e Novecento inventò il giornalismo sotto copertura. 

RadioMagica si è aggiudicata nel 2014 il premio Andersen. In occasione della settimana per la promozione dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, ripercorriamo le storie pubblicate sul loro sito.   
 

Draghi, streghe, vita privata e storia: così nasce RadioMagica
 

Ma quando Radio Magica? Il progetto prende il via nel 2010 da una ricerca su oltre 250 programmi radiofonici per bambini a livello mondiale condotta all’Università Ca’ Foscari di Venezia da Elena Rocco, professoressa del dipartimento di Management.

Elena Rocco si è specializzata nello studio di beni collettivi alla University of California Los Angeles, e ha fatto ricerca per alcuni anni alla University of Michigan, occupandosi di modelli innovativi per lo sviluppo della cooperazione digitale presso il Collaboratory for Research on Electronic Work. Tornata in Italia nel 2000, diventa ricercatrice e poi mamma di due bambini che inevitabilmente dirottano i suoi interessi di ricerca verso i bisogni dell’infanzia, della genitorialità, della scuola e, in generale, dell’innovazione sociale nell’ambito dell’età evolutiva.
 


 

Ma per capire un mondo fatto di draghi e principesse servono magici poteri: fantasia, sensibilità e studio. Il motore propulsore Elena lo trova in suo figlio Enrico, affetto da una malattia genetica molto rara. L’amore materno e i grandi occhi di suo figlio sono stati la fonte di ispirazione: “L’ambiente familiare, sociale e culturale farà la differenza per la vita del suo bambino”, le suggerirono i medici quando il suo piccolo fu dimesso dall’ospedale dopo un ricovero. Da qui l’idea di sperimentare insieme al piccolo Enrico, vedere l’effetto delle audioguide e degli audiolibri per aiutarlo a progredire nel linguaggio.
 

“Mio figlio, affetto da una rara malattia genetica, aveva difficoltà a leggere, ma amava ascoltare – racconta Elena Rocco –. È sperimentando con lui l’effetto delle audioguide e degli audiolibri che ho visto progredire il suo linguaggio”.
 

“Enrico adora ascoltare e di questa sua predilizione ce ne accorgemmo ben presto, praticamente per caso, avvicinandogli al minuscolo orecchio un’audioguida durante una visita al MART di Rovereto - si legge nella biografia della dottoressa Rocco sul sito di Radio Magica-. Lui aveva pochi mesi e sfarfallava tantissimo con le manine che sbucavano dal marsupio appeso al papà. Per gioco avvicinammo piano piano l’audioguida ed Enrico si mise ad “ascoltare”.

Le sue mani smisero di agitarsi. Ripetei più volte l’esperimento a casa. Siccome funzionava, iniziai a portare Enrico alle letture animate in biblioteca, a teatro, ovunque potesse godere di buon ascolto. Parallelamente iniziai a collezionare audiostorie e musica, registrando la mia stessa voce per lui. Nell’agosto 2009, alla vigilia del suo ingresso in prima elementare, durante uno degli ultimi tuffi nel mare, guardandolo, mi venne l’illuminazione: bisognava fare una radio per bambini”.
 

Elena Rocco con suo marito e i suoi figli Enrico ed Emanuele

 

Dal 2010 il progetto di radio magica è andato crescendo, collezionando importanti premi e riconoscimenti. #SmARTradio è sostenuta da enti pubblici e privati quali la regione Friuli Venezia Giulia, la fondazione Friuli e la Fondazione Cr Trieste, l’unione di diversi canali per gettare insieme le basi per la creazione di myMAMU, il primo museo digitale, diffuso e accessibile dedicato ai bambini.
 

I territori coinvolti in regione sono Udine, Pordenone, Cividale, Marano, Pesariis, Pradis, Trieste, Gorizia, Aquileia, Palmanova e Carnia. A livello nazionale, invece, il progetto myMAMU coinvolge i territori di Genova, Spoleto, Trani, Cagliari e Matera (prossima capitale europea della cultura).
 

I fiori e i petali

Come conferma un studio su Developmental Science, i bambini piccoli imparano moltissimo dalle storie. Imitano immediatamente alcuni comportamenti altruistici e riconoscono gli antagonisti e le loro “cattive azioni”.
 

Un’idea messa in pratica dalle sei storie prodotte per #SmARTradio.

Per capire il progetto dobbiamo immaginare l’italia come un prato fiorito in cui ogni fiore rappresenta il territorio. Il fiore è formato da un calice, che prende la forma di una storia d’autore, e da una corolla di petali (un audio e video guida del territorio) da ascoltare e vedere attraverso i piu diffusi dispositivi mobili sul sito di RadioMagica. 
 

Il calice è un audio-racconto di invenzione ambientato nel territorio, scritto da un autore famoso (Roberto Piumini, Silvana Gandolfi, Annalisa Strada, Matteo Razzini, Loretta Giraldo e Luigi Dal Cin) nel campo della letteratura per l’infanzia e l’adolescenza e interpretato da Lella Costa.



I petali sono brevi testi dedicati a presentare un oggetto del territorio (un monumento, una leggenda, un personaggio). La scelta degli oggetti da raccontare ha coinvolto le scuole e gli abitanti dei territori che hanno identificato i contenuti per la scrittura dei petali. A Elena Commessatti è stato affidato il compito di scrivere i petali, successivamente interpretati da attori professionisti.

Dieci di questi petali sono stati trasformati in video da illustratori professionisti sia con la tecnica della graphic novel che con animazioni di tavole stile cartoon. In particolare l’ultimo video petalo è un video con la lingua dei segni italiana (LIS) che è stato presentato al Maxxi Museo nazionale delle arti del XXI secoli nell’ambito del Cinedeaf, il festival internazionale del cinema sordo.
 

Le sei magiche storie


In giro per il Friuli Venezia Giulia, i sei autori, guidati da Elena Rocco e dal team di Radio Magica, sono andati in cerca di personaggi (ci scusi Pirandello per l'inversione del celebre titolo) da raccontare e luoghi da descrivere. Queste fiabe multimediali uniscono la retorica della fantasia a dettagli reali, una sorta di sussidiario online attraverso il quale i più piccoli possono conoscere il proprio territorio. Chi era Tina Modotti? Perché a Cividale il ponte associato alla figura del Diavolo? 

Cantastorie in podcast, le favole di RadioMagica lasciano ai nostri ragazzi la traccia del passato, delle leggende, delle storie. Ma non c'è più nessun focolare: tutto adesso è alla portata di un click. E in mezzo alla confusione generata dal chiasso dei social bastano un paio di cuffie per isolarsi in un mondo magicamente reale. 

 

Gli scatti di Tina di Roberto Piumini, un racconto in versi ambientato a Udine.

Per salire finalmente dal Purgatorio al Paradiso Tina Modotti accetta una singolare penitenza: volare Udine, sua città natale, dopo una lunga assenza e tornare poi in Purgatorio con delle foto scattate proprio da lei nei luoghi visitati. Sarà proprio questa penitenza punteggiata da magici incontri a farle ricordare la bellezza della sua terra.

RadioMagica, le favole raccontate con un cartoon: "Gli anelli di Dante Cavazzini"

Coraggio, Gallina e Caffelatte di Matteo Razzini, un racconto ambientato a Cividale del Friuli.

Quel giorno Giacomo ed Eric volevano solo marinare la scuola, ma poi l’incontro con due misteriosi personaggi dal buffo soprannome, signora Gallina e signor Caffellatte, li porta in un viaggio fantastico alla scoperta di quanto la storia di Cividale del Friuli fosse viva sotto i loro stessi piedi.

RadioMagica, le favole raccontate con un cartoon: "Il ponte del diavolo"

La casa sottacqua al numero 13, di Annalisa Strada e Gianluigi Spini, un racconto ambientato a Marano Lagunare.

Durante una gita in motonave con Capitan Adriano nella laguna di Marano, Fiorella scopre un segreto custodito dalle profondità della laguna. Si tratta di un mistero molto antico: il mistero degli “occhi di Santa Lucia”.

RadioMagica, le favole raccontate con un cartoon: "Le pessivendole"

Nel paese del tempo, di Luigi Dal Cin, un racconto ambientato a Pesariis.

Pesariis è un paese del tempo. Lì è iniziata la produzione di orologi Solari famosi in tutto il mondo. Ma tempo è uguale proprio per tutti? Emma sta per scoprire che solo per gli orologi è così, ma per monti, fiumi e uomini, il concetto di tempo è molto diverso.

RadioMagica, le favole raccontate con un cartoon: "Nel paese del tempo"

L’apprendista pittore, di Maria Loretta Giraldo, un racconto ambientato a Pordenone.

CInquecento anni fa, in una fredda giornata invernale, Marco, un ragazzo di 12 anni figlio di un mercante veneziano, giunge a Pordenone in un battello da Venezia. Il suo più grande desiderio è diventare pittore. Non immagina che il solo varcare la Porta furlana di Pordenone lo avvicinerà ai suoi sogni.

RadioMagica, le favole raccontate con un cartoon: "Pordenone città delle rondini"

La stalagmite, di Silvana Gandolfi, un racconto ambientato a Pradis.

Una visita alle grotte di Pradis è sempre un’avventura. Ma per qualcuno, che nelle grotte perse misteriose le sue scarpe, questa visita rimarrà nella memoria come un enigma incredibile e, forse. l’inizio di un’amicizia che attraverserà i millenni.

RadioMagica, le favole raccontate con un cartoon: "La casa delle Agane"