Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Libertà e verità nell’Europa del 2018 nel ricordo di Regeni e Cappello

Alla Casa dello studente di Pordenone le premiazioni del concorso organizzato dall’Irse. Oltre quattrocento i testi in gara provenienti dall’Italia e dall’estero, tutti di alto livello

Alla Casa dello studente “Lino Zanussi” di Pordenone si è tenuta la premiazione del concorso internazionale organizzato dall’Irse, Istituto regionale di studi europei, “Europa&Giovani2018”.

Anche quest’anno sono state diverse le tematiche proposte agli studenti dalle primarie all’università. Numerosissime le partecipazioni, più di 400, provenienti da tutta Italia ma anche due elaborati, uno proveniente dall’Istituto di Studi Politici-SciencesPo di Parigi e uno dalla Copenhagen Business Schoo ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Alla Casa dello studente “Lino Zanussi” di Pordenone si è tenuta la premiazione del concorso internazionale organizzato dall’Irse, Istituto regionale di studi europei, “Europa&Giovani2018”.

Anche quest’anno sono state diverse le tematiche proposte agli studenti dalle primarie all’università. Numerosissime le partecipazioni, più di 400, provenienti da tutta Italia ma anche due elaborati, uno proveniente dall’Istituto di Studi Politici-SciencesPo di Parigi e uno dalla Copenhagen Business School.

Tra i lavori della sezione Università era presente una traccia che proponeva di riflettere sul significato di libertà e verità in nome di due giovani friulani: il poeta Pierluigi Cappello e il ricercatore Giulio Regeni.

“Due figli della stessa terra si incontrano” così si apre il testo di Filippo Zamparo, studente di Giurisprudenza all’Università degli Studi di Padova insignito del Premio speciale sostenuto dalla Banca Crédit Agricole FriulAdria.

Zamparo ha saputo esprime perfettamente i concetti di libertà e giustizia, citando nel suo elaborato frasi del poeta Pierluigi Cappello che sono risultate fortemente efficaci anche nell’analisi della terribile vicenda di Giulio Regeni.

È riuscito a dare un preciso e perfetto taglio giuridico, inserendo citazione da Piero Calamandrei a Giovanni Maria Flick. In una sezione del suo elaborato “I paradossi della libertà” porta l’interessante esempio del suo incontro con un compagno universitario egiziano, che porta brillantemente alla luce lo Stato di diritto di cui godiamo in Italia e la situazione in Egitto, dove qualsiasi soffio di cambiamento viene soffocato dalla dittatura e conclude questo paragrafo dicendo: “Sia da Pierluigi Cappello che da Giulio Regeni ci è tesa questa mano, ci è posta dinnanzi una testimonianza carnale di cosa sia la libertà: il Poeta, malgrado le costrizioni del suo corpo, ha saputo abbracciare la vita con un sentimento invidiabile di apertura e stupore, espresso nell’arte poetica; il ricercatore la cui vitalità e passione scientifica avevano invece come orizzonte il mondo intero, con il suo corpo martoriato dalla tortura e annientato dalla violenza ha dato drammatica concretezza a quanto sia essenziale la libertà, per una persona e per una comunità. ”

La presidente dell’Irse, Laura Zuzzi, ha espresso inoltre anche quest’anno il suo grande apprezzamento per ragazzi che hanno partecipato con grandissime capacità al concorso, con alle spalle tantissime esperienze di Erasmus, di lavoro e di volontariato.

Quello che il concorso “Giovani&Europa2018” ha voluto dimostrare è che l’Europa è come una casa comune, è una realtà da vivere concretamente e assolutamente da non abbandonare per i giovani.