Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Radio Tausia punta al sito e cerca fondi

Treppo Ligosullo: l’emittente web ha lanciato un crowdfunding per crescere ancora

TREPPO LIGOSULLO. Radio Tausia è pronta a espandere i suoi orizzonti. La piccola emittente web nata in Carnia, nella piccola frazione del Comune di Treppo Ligosullo, si prepara a crescere ancora e per farlo ha indetto una raccolta fondi.

«Dal 1° giugno abbiamo lanciato un crowdfunding per rendere ancora più forte il nostro progetto» racconta Federico Morocutti, in arte “Chicco Sound”, fondatore e anima del gruppo che dal 2014 ha dato vita a Radio Tausia. L’obiettivo è duplice: da un lato, cos ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

TREPPO LIGOSULLO. Radio Tausia è pronta a espandere i suoi orizzonti. La piccola emittente web nata in Carnia, nella piccola frazione del Comune di Treppo Ligosullo, si prepara a crescere ancora e per farlo ha indetto una raccolta fondi.

«Dal 1° giugno abbiamo lanciato un crowdfunding per rendere ancora più forte il nostro progetto» racconta Federico Morocutti, in arte “Chicco Sound”, fondatore e anima del gruppo che dal 2014 ha dato vita a Radio Tausia. L’obiettivo è duplice: da un lato, costruire un nuovo sito interamente dedicato all’emittente, dove sarà possibile ascoltare i programmi in streaming «e comunicare in diretta con noi. La piattaforma che utilizziamo attualmente, “Spreaker”, ha troppe limitazioni e non ci consente di raggiungere la platea che vorremmo. Sul portale, inoltre, vorremmo anche veicolare le notizie del territorio carnico».

Dall’altra parte, nelle intenzioni c’è la costituzione in associazione dello staff che oggi confeziona il palinsesto: oltre a Morocutti, ci sono Evan Bortolotti, in arte Dj Evan, poi Jonni Moro, Rosalinda Dituri e Dalila Dorotea, un manipolo di giovani (il più “anziano” è Moro con i suoi 26 anni, gli altri oscillano attorno alla maggiore età) che con il suo entusiasmo sta spingendo la radio sempre più in alto.

«Costituendo un’associazione culturale – sottolinea Chicco – potremmo richiedere contributi che possono far crescere ancora la nostra realtà».

Intanto, i ragazzi trasmettono ancora dalla camera di Federico, in attesa di entrare – probabilmente a inizio 2019 – nella stanza che il Comune dovrebbe mettere loro a disposizione nell’ex scuola. E il palinsesto, oltre alle trasmissioni già presenti, si è di recente arricchito con “Il buongiorno si sente dalla radio”, contenitore di notizie in onda il lunedì mattina dalle 7 alle 8. Chi volesse aderire al crowdfunding potrà farlo andando sul sito https://igg.me/at/radiotausia, anche in forma anonima, fino al prossimo 1° luglio.

«Oltre che per realizzare i nostri desideri – conclude Morocutti – la raccolta fondi è un modo per far mettere in gioco anche chi ci ascolta, creando una vera community e facendo entrare i donatori a far parte della “famiglia”. Poter trasmettere da un sito nostro, con uno streaming alla portata di tutti, ci offrirà il modo di raggiungere ancora più persone e trasmettere, un domani, 24 ore su 24 e non per sole tre ore settimanali come avviene oggi. Anche per questo, confidiamo di trovare nuovi collaboratori».

Federico e lo staff saranno presenti venerdì 8 giugno al Festival del Giornalismo di Ronchi dei Legionari, per raccontare la loro esperienza. Perché la radio, oggi, passa anche attraverso Internet e il web. A Tausia, grazie a cinque giovani appassionati, lo sanno bene.

©RIPRODUZIONE RISERVATA