Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Tolmezzo, le fioriere della discordia piacciono ai nostri lettori

Promosso dal 62% dei votanti il nuovo arredo urbano in piazza XX settembre. E sul gruppo “Noi Messaggero Veneto” c’è chi suggerisce: «Ora mettete i fiori»

TOLMEZZO. Promosse a pieni voti, semmai “rimandate a settembre”. Le fioriere-panchine di piazza XX settembre piacciono ai lettori del Messaggero Veneto: il 62% dei votanti si è detto favorevole all’installazione del nuovo arredo urbano. I contrari si sono fermati al 34 per cento mentre il restante 4 per cento ha deciso di sospendere il giudizio fino al completamento della piazza. I lettori (oltre duecento) hanno avuto 72 ore di tempo per esprimere la loro opinione e votare, da martedì 19 a v ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

TOLMEZZO. Promosse a pieni voti, semmai “rimandate a settembre”. Le fioriere-panchine di piazza XX settembre piacciono ai lettori del Messaggero Veneto: il 62% dei votanti si è detto favorevole all’installazione del nuovo arredo urbano. I contrari si sono fermati al 34 per cento mentre il restante 4 per cento ha deciso di sospendere il giudizio fino al completamento della piazza. I lettori (oltre duecento) hanno avuto 72 ore di tempo per esprimere la loro opinione e votare, da martedì 19 a venerdì 23 giugno, il sondaggio pubblicato sul sito del Messaggero Veneto.

Un risultato che lascia soddisfatto il sindaco, Francesco Brollo, il primo a pubblicare le foto delle fioriere su Facebook: «Un tassello alla volta, la piazza sta mostrando il suo nuovo volto. Era ciò che volevamo: renderla un luogo accogliente, gradevole e attrattivo, anche con la fontana (che abbiamo voluto fortemente così). Una piazza animata arricchita dalle panchine e animata di eventi. La gente ci sta volentieri».

Tantissimi i commenti sul sito, un dibattito che si è acceso anche su “Noi Messaggero Veneto”, il nostro gruppo Facebook riservato agli iscritti alla community dei lettori. «Viste così sono molto originali», scrive Letizia Petrozzi sotto il post, seguita da altri utenti: «Molto belle, ottimo gusto, originali», sono solo alcuni dei commenti. Qualcuno guarda oltre i coni di metallo e punta il dito contro la piazza: «Se devo essere sincera, a me non piace la pavimentazione in porfido multicolore: se avessero scelto una tinta unita o qualche isolata sfumatura sarebbe stato meglio. Le fioriere per me sono originali: certo, senza il verde perdono di appeal, ma quando saranno allestite, per certo, faranno un certo effetto», spiega Silvia Pelizzo. Tra i nostri giudici d’eccezione anche lettori di tutta la provincia di Udine: «Non sono di Tolmezzo, ma complimenti al vostro sindaco per il suo tocco di originalità. Bellissime», scrive Elisa Tomat.

Non sono mancate le critiche della “fronda contraria” alle nuove sedute. Ad Anna Bettuzzi, ad esempio, le fioriere «non piacciono» mentre la lettrice Mariemma Pizzo le trova «tristi e inadatte».

«Avevo la percezione - risponde Brollo- che una parte di cittadini, parlandoci, fosse contraria, ma lì andiamo sul piano del gusto ed è difficile accontentare tutti. Mi fa piacere che siano comunque gradite a molti. Abbiamo cercato una soluzione con linee pulite che non impattassero troppo e che si inserissero bene nel contesto. Le completeremo con un po' di verde che ora manca».

È vero, il verde non può mancare. Lo sottolineano i nostri lettori e lo conferma il vicesindaco Simona Scarsini: «La prossima settimana su tre fioriere metteremo piccoli alberi, circondati da piante perenni mentre sulle altre tre ci saranno dei cespugli. Le panchine vere della piazza le sceglieremo a breve». A chi dice che le fioriere pongono un problema sicurezza Brollo risponde: «Contro i parcheggi selvaggi, per il momento, contiamo sulla civiltà degli automobilisti. Le fioriere restano lì, al massimo le sposteremo mezzo metro verso l'interno della piazza».

©RIPRODUZIONE RISERVATA