Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Festival giovanile del folclore la rassegna parte da Capriva

CAPRIVA. Torna a Capriva e Cormons il Festival Mondiale del Folclore Giovanile, iniziativa itinerante in tutta la regione giunta ormai alla sua 19a edizione. La manifestazione toccherà anche Roveredo...

CAPRIVA. Torna a Capriva e Cormons il Festival Mondiale del Folclore Giovanile, iniziativa itinerante in tutta la regione giunta ormai alla sua 19a edizione. La manifestazione toccherà anche Roveredo in Piano, Udine, Arta Terme e Pordenone, ma si aprirà e si chiuderà proprio nell'Isontino: la prima tappa sarà a Capriva giovedì 5 luglio, mentre la chiusura avrà luogo martedì 10 luglio nel capoluogo del Collio. I due appuntamenti vedranno l’esibizione di gruppi folcloristici provenienti dall’E ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CAPRIVA. Torna a Capriva e Cormons il Festival Mondiale del Folclore Giovanile, iniziativa itinerante in tutta la regione giunta ormai alla sua 19a edizione. La manifestazione toccherà anche Roveredo in Piano, Udine, Arta Terme e Pordenone, ma si aprirà e si chiuderà proprio nell'Isontino: la prima tappa sarà a Capriva giovedì 5 luglio, mentre la chiusura avrà luogo martedì 10 luglio nel capoluogo del Collio. I due appuntamenti vedranno l’esibizione di gruppi folcloristici provenienti dall’Est europeo in particolare.

Il 5 luglio l’apertura sarà al centro civico di Capriva alle 20.45 con i gruppi “Radist”, dall’Ucraina, e “Kud Dimitrije Koturovic”, dalla Serbia, oltre ai padroni di casa del gruppo folcloristico “Primavera” di Capriva. Il 10, invece, gran finale a Cormons, dove oltre ai due sopraccitati gruppi si esibiranno anche i kazaki “Kokshetau”, oltre ai cagliaritani “San Gemiliano” e a due formazioni del nostro territorio, i Danzerini di Lucinico e i Piciu Balarins de Riviere di Magnano in Riviera. La kermesse è organizzata come di consueto da Ugf con la partnership di Fondazione Friuli. (m.f.)