Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

La Carnia si spopola: 440 residenti in meno Da Sappada un aiuto

TOLMEZZOLa Carnia nel 2017 ha perso altri 440 abitanti, fermandosi a 36. 508 residenti. Demograficamente è come se in un solo anno fosse cancellato un paese come Raveo. Nel 2016 il calo, già...

TOLMEZZO

La Carnia nel 2017 ha perso altri 440 abitanti, fermandosi a 36. 508 residenti. Demograficamente è come se in un solo anno fosse cancellato un paese come Raveo. Nel 2016 il calo, già preoccupante, si era fermato a 403.

L’ingresso di Sappada in Fvg rafforza anche come numero di abitanti questa parte di montagna friulana grazie ai 1.315 residenti che porta con sé, ma di questo passo tale beneficio rischia di essere vanificato in tre anni. I dati Istat sono impietosi. Diversi Comuni ca ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

TOLMEZZO

La Carnia nel 2017 ha perso altri 440 abitanti, fermandosi a 36. 508 residenti. Demograficamente è come se in un solo anno fosse cancellato un paese come Raveo. Nel 2016 il calo, già preoccupante, si era fermato a 403.

L’ingresso di Sappada in Fvg rafforza anche come numero di abitanti questa parte di montagna friulana grazie ai 1.315 residenti che porta con sé, ma di questo passo tale beneficio rischia di essere vanificato in tre anni. I dati Istat sono impietosi. Diversi Comuni carnici nel 2017 non hanno registrato neanche un nato: Preone, Raveo, Zuglio. Ci sarebbe anche Ligosullo nella lista (e l’Istat ancora distingue), se non si fosse fusa con Treppo Carnico, che di nati ne ha accolti 6. Sono stati 182 i nati nel 2017 in Carnia e 472 i morti, con un saldo naturale di –290. Il saldo migratorio (la differenza tra il numero di chi si è cancellato dall’anagrafe comunale andando in un altro Comune o all’estero e chi vi si è invece iscritto) si è portato via altri 150 residenti.

A subire il calo di abitanti più marcato nel 2017 è stata Tolmezzo, che ne ha persi altri 100, con un saldo naturale di - 58 e uno migratorio di - 42 abitanti (tra essi ci sono 35 giovani che sono andati all’estero).

Segue Arta Terme, che ha perso ben 53 residenti (nel 2016 c’era già un –42): qui il saldo naturale è –16, ma è quello migratorio che pesa, con un –37 (a renderlo tale 63 cittadini che si sono trasferiti in altri Comuni e 10 all’estero).

Brusco calo nel 2017 anche per Paularo con ben 41 abitanti in meno: incide molto il saldo naturale (-29) e in parte il saldo migratorio (-12). Cavazzo Carnico ha aperto il 2018 con 35 residenti in meno: fa la differenza soprattutto il saldo migratorio con un –30 (con 47 cittadini che se ne sono andati).

Paluzza ha perso 34 abitanti a causa di fronte a 11 nati (ed è stato uno dei paesi con la natalità più alta nel 2017 dopo Tolmezzo), ma ben 51 morti. Il saldo migratorio qui era positivo (+6) con 43 iscritti all’anagrafe da altri Comuni e 7 dall’estero. L’unico Comune che continua a crescere (nel 2016 +20)è Amaro con un +14 residenti nel 2017 grazie a un saldo migratorio di +17 (tra cui anche 8 arrivi dall’estero e 26 da altri Comuni). Prato Carnico e Lauco si sono fermati a +2 nel 2017, Verzegnis è stabile. Per il resto i segno meno sono la costante. —