Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il mercato casa non supera la crisi: acquisti in salita ma a prezzi bassi

I volumi di scambio sono cresciuti in tutta la regione. Le offerte vanno oltre le richieste. Bene le metrature medie

UDINE. Il mercato immobiliare residenziale in Friuli Venezia Giulia è in ripresa. Nel 2017 sono state registrate complessivamente 13.154 transazioni normalizzate consolidando, con un progresso che sfiora il 6% rispetto al 2016, il trend di crescita registrato nei tre anni precedenti dopo tre anni consecutivi di calo, seppur con un incremento sensibilmente più contenuto rispetto al corrispondente dato riferito al 2016.

Lo dicono i numeri dell’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia d ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

UDINE. Il mercato immobiliare residenziale in Friuli Venezia Giulia è in ripresa. Nel 2017 sono state registrate complessivamente 13.154 transazioni normalizzate consolidando, con un progresso che sfiora il 6% rispetto al 2016, il trend di crescita registrato nei tre anni precedenti dopo tre anni consecutivi di calo, seppur con un incremento sensibilmente più contenuto rispetto al corrispondente dato riferito al 2016.

Lo dicono i numeri dell’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia del territorio che ha pubblicato nei giorni scorsi il rapporto definitivo relativo ai 12 mesi del 2017.



La fotografia conferma come il settore fatichi a tornare sui livelli pre-crisi, in considerazione del fatto che, sebbene le transazioni siano in ripresa, non altrettanto accada per il valori degli immobili.

Nel gradimento dei friulgiuliani, per quel che concerne la tipologia delle abitazioni, si conferma la preferenza per quelle di media metratura, 115 metri (con una riduzione dei mq rispetto all’anno precedente); poche le compravendite di case di ampia metratura, sopra i 150 metri quadrati, e anche quelle di miniappartamenti attorno ai 50 metri quadrati, solitamente destinati all’acquisto per investimento e successiva locazione.

«I volumi di scambio sono cresciuti in tutte e quattro le province - si legge nel documento -, con percentuali comprese tra l’1,6% registrato nella provincia di Gorizia, e l’8,4% della provincia di Trieste. La provincia di Udine costituisce, in termini di volumi delle compravendite, circa il 42% del mercato immobiliare residenziale della regione mentre, a seguito degli incrementi registrati nel 2017, la provincia di Pordenone e quella di Gorizia si confermano ad una quota di mercato rispettivamente pari al 22% ed al 12%, a fronte del 24% di Trieste».

«Rilevante, con un progresso che sfiora il 17% rispetto all’anno precedente e decisamente superiore al corrispondente dato provinciale, è stato l’incremento percentuale del numero di transazioni registrato nel comune di Gorizia, caratterizzato comunque da valori assoluti (299) che permangono ancora piuttosto contenuti, tanto che la quota di transazioni normalizzate riconducibile al comune di Gorizia resta al di sotto del 6% del dato complessivamente registrato dai quattro capoluoghi di provincia».

Nel comune di Trieste si è concentrato più del 91% delle compravendite rilevate nel corrispondente territorio provinciale, nonché più della metà (56,4%) del totale delle transazioni avvenute nei quattro capoluoghi.

La mappa della distribuzione comunale dell’indicatore Ntn (Numero delle transazioni normalizzate) evidenzia che, malgrado il trend crescente registrato in questi ultimi anni, i comuni caratterizzati da un valore di Ntn inferiore a 50 risultano pari al 75% dei 216 comuni della regione, e sono per la maggior parte concentrati nel medio-basso Friuli e, soprattutto, nell’area montano collinare, dove è ubicato Ligosullo - unico comune della regione dove nel 2017 non sono state registrate transazioni - e nell’ambito della quale si distinguono per valori più elevati dell’indicatore Ntn solo i comuni di Tarvisio, San Daniele, Gemona, Tarcento, e Tolmezzo in provincia di Udine.

La mappa evidenzia inoltre: Trieste, come l’unico comune della regione in cui si sono verificate oltre 2.000 transazioni; Udine, unico comune caratterizzato da un numero di transazioni compreso tra 1.000 e 2.000; Pordenone e Lignano Sabbiadoro, unici due comuni con Ntn compreso tra 500 e 100; Monfalcone, Gorizia, Grado e Latisana con Ntn compreso tra 200 e 500.

A livello regionale la distribuzione delle compravendite per classi dimensionali evidenzia il numero molto contenuto di compravendite riguardanti abitazioni con superficie inferiore a 50 metri quadrati, e il numero contenuto (circa il 12%) di abitazioni compravendute con superficie superiore a 145 metri quadrati.

Le quotazioni medie regionali delle abitazioni hanno subito complessivamente una diminuzione. Una flessione di -2,43) è stata registrata nei capoluoghi, mentre per il resto della provincia è stato registrato complessivamente un leggero incremento (+0,23%).