Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Mramor: «I numeri del teatro di Cormons sono da grande città»

Cormons Una realtà da più di 22 mila presenze e da 207 giornate di attività in un anno. Sono solo alcuni dei numeri più che lusinghieri che può vantare il Teatro di Cormons nell’ultima stagione:...

Cormons

Una realtà da più di 22 mila presenze e da 207 giornate di attività in un anno. Sono solo alcuni dei numeri più che lusinghieri che può vantare il Teatro di Cormons nell’ultima stagione: una realtà sempre più consolidata, presente sul territorio da 21 anni, e gestita con professionalità assoluta da Artisti Associati. Proprio nei giorni scorsi è stata presentata la prossima stagione, che verrà inaugurata il 30 ottobre dallo spettacolo “Ho perso il filo” con Angela Finocchiaro: segui ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Cormons

Una realtà da più di 22 mila presenze e da 207 giornate di attività in un anno. Sono solo alcuni dei numeri più che lusinghieri che può vantare il Teatro di Cormons nell’ultima stagione: una realtà sempre più consolidata, presente sul territorio da 21 anni, e gestita con professionalità assoluta da Artisti Associati. Proprio nei giorni scorsi è stata presentata la prossima stagione, che verrà inaugurata il 30 ottobre dallo spettacolo “Ho perso il filo” con Angela Finocchiaro: seguiranno poi una dozzina di eventi di altissimo livello, e sul palco si alterneranno nei mesi grandi nomi come Francesco Pannofino, Cesare Bocci, Lello Arena e Federico Buffa, quest’ultimo con l’imperdibile “Il rigore che non c’era” il 10 aprile prossimo a chiudere la stagione di prosa. Ma se l’attesa per le serate della prossima annata è tanta, c’è grande soddisfazione per quelle andate da poco in archivio.

Le presenze complessive nelle 137 giornate di attività promosse da Artisti Associati (a queste vanno aggiunte altre 70 nelle quali il Teatro Comunale era occupato da eventi organizzati da altre associazioni) sono state 22.262. Gli appuntamenti di maggior riscontro sono stati quelli promossi e patrocinati dal Comune (9.025 spettatori nelle 29 serate in calendario), ma molto seguito hanno avuto anche la stagione cinematografica (2.207 spettatori in 32 serate) e le manifestazioni nelle quali Artisti Associati ha collaborato con altre realtà (2.518 presenze su 15 appuntamenti). Buoni anche i dati sugli abbonati: sono stati 307: il 60% sono cormonesi, mentre il restante 40% arriva da tutto l’Isontino e più in generale da fuori provincia, compresi Comuni distanti come Tapogliano. Ancora: 3.072 gli spettatori che hanno visto le serate di prosa, 733 quelli che hanno assistito a quelle di comicità, 590 gli appassionati del sipario danza.

Il Teatro delle Meraviglie, progetto in 30 appuntamenti dedicato in particolare ai bambini, ha riscosso quasi 1.500 presenze, mentre Sipario Scuola (rappresentazioni teatrali dedicate ai ragazzi) ha visto 1.112 presenze nelle tre mattinate previste, con il Sipario Ragazzi, dedicato invece ai più piccoli, che ha ottenuto 459 ingressi nei quatto eventi. «Il nostro Teatro – è il commento del direttore artistico Walter Mramor – ha proposte e numeri da grande città: siamo molto fieri di ciò che riusciamo ogni anno a proporre al pubblico, e l’attenzione da parte del pubblico ci dà ragione. Siamo molto contenti di questo». –