Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Va a funghi e scompare escursionista di 48 anni trovato in uno stavolo

PRATO CARNICOLo cercano per tutta la notte, ma lui si era rifugiato in uno stavolo. Hanno avuto un lieto fine le ricerche condotte dagli uomini del soccorso alpino di Forni Avoltri e della Guardia di...

PRATO CARNICO

Lo cercano per tutta la notte, ma lui si era rifugiato in uno stavolo. Hanno avuto un lieto fine le ricerche condotte dagli uomini del soccorso alpino di Forni Avoltri e della Guardia di finanza di Tolmezzo e concentratesi sui monti di Prato Carnico e scattate per trovare un uomo, originario del paese ma residente nel trevigiano a Fonte di Asolo, di 48 anni, che non aveva fatto ritorno a casa. Ad allertare i soccorsi sono stati, verso le 23 di venerdì, erano stati i parenti che ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

PRATO CARNICO

Lo cercano per tutta la notte, ma lui si era rifugiato in uno stavolo. Hanno avuto un lieto fine le ricerche condotte dagli uomini del soccorso alpino di Forni Avoltri e della Guardia di finanza di Tolmezzo e concentratesi sui monti di Prato Carnico e scattate per trovare un uomo, originario del paese ma residente nel trevigiano a Fonte di Asolo, di 48 anni, che non aveva fatto ritorno a casa. Ad allertare i soccorsi sono stati, verso le 23 di venerdì, erano stati i parenti che lo attendevano a casa, nella valle Pesarina. Le ricerche, basate sulle informazioni dei familiari del 48enne, che era solito frequentare la zona, hanno subito permesso di rintracciare l’automobile dello scomparso, ritrovata nei pressi della chiesetta Culzei, da dove nasce una traccia di sentiero che raggiunge il rifugio De Gasperi.

Grazie alle testimonianze del gestore del rifugio e di alcuni scout accampati a Passo Siera, i soccorritori hanno potuto restringere l’area di ricerca e ritrovare lo scomparso, nei pressi di alcuni stavoli, a una quota di circa 1.200 metri, in località Cueste dal Mus: si era attardato per cercare funghi ed era stato colto dal buio. Con il telefonino cellulare scarico non era riuscito ad avvisare i parenti a casa e non disponendo di una torcia frontale aveva deciso di non rischiare, fermandosi per attendere il giorno. L’intervento, a cui hanno preso parte dieci soccorritori, si è concluso alle tre e mezza del mattino di ieri, con l’uomo che è stato accompagnato sano e salvo alla sua auto. —

G.G.