Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Fiamme nei boschi e la vallata di Resia resta al buio per ore

Disagi per residenti e turisti nella serata di sabato Il sindaco Chinese: dopo Ferragosto l’elettrodotto interrato

RESIA

Un incendio boschivo divampato sabato sera nei boschi di Resia, in località Pejo, vicino Poclanaz (il primo borgo della valle per chi sale da Resiutta), ha lasciato senza luce per otto ore le abitazioni dell’intera vallata. Notevoli i disagi ai valligiani, ma anche ai turisti ospiti dei paesi nei quali, alla vigilia delle varie feste in programma nel fine settimana, la vita si è praticamente fermata, impedendo il prosieguo delle iniziative di intrattenimento. Il fuoco, infatti, ha inte ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

RESIA

Un incendio boschivo divampato sabato sera nei boschi di Resia, in località Pejo, vicino Poclanaz (il primo borgo della valle per chi sale da Resiutta), ha lasciato senza luce per otto ore le abitazioni dell’intera vallata. Notevoli i disagi ai valligiani, ma anche ai turisti ospiti dei paesi nei quali, alla vigilia delle varie feste in programma nel fine settimana, la vita si è praticamente fermata, impedendo il prosieguo delle iniziative di intrattenimento. Il fuoco, infatti, ha interessato anche la linea elettrica che porta energia da Resiutta.

L’allarme è scattato verso le 20. Allertate dal Nue, le squadre dei Vigili del fuoco, della Protezione civile comunale e delle Guardie forestali regionali sono accorse per cercare di evitare che il fuoco potesse dirigersi dal vicino bosco verso est, andando a lambire una casa isolata di Poclanaz. Messa al sicuro l’abitazione, gli uomini arrivati dai distaccamenti di Gemona, Tolmezzo e Cercivento hanno lavorato fino all’alba di ieri per circoscrivere l’incendio, rendendo possibile ai tecnici dell’Enel prontamente intervenuti di procedere al ripristino della linea elettrica. Attorno alle 4, l’illuminazione è tornata in tutte le abitazioni.

Alle prime luci del giorno è anche intervenuto l’elicottero della Protezione civile per scaricare l’acqua pescata da un apposito vascone sui residui focolai in quota, sull’impervio versante della montagna, nei luoghi irraggiungibili dagli uomini operanti a terra. Il lavoro è proseguito per tutta la giornata per le operazioni di bonifica. Poi, un temporale estivo arrivato verso le 16.30 ha contribuito a dichiarare cessato l’allarme.

A seguito dell’incendio sviluppatosi nelle vicinanze della strada provinciale di accesso alla valle, si sono registrati anche disagi alla viabilità. «Disagi che è stato possibile limitare – ha detto il sindaco di Resia, Sergio Chinese –, grazie al tempestivo intervento di vigili del fuoco, forestali e volontari della Protezione civile cui la nostra gente è riconoscente. Purtroppo, avendo la Valle di Resia un’unica strada di uscita ed entrata, ogni qualvolta accade un’emergenza, che si tratti di un incendio boschivo, di una caduta massi, di frane o di valanghe nel periodo invernale, subiamo immancabili disagi». A tal proposito, il sindaco ha annunciato che «per quanto riguarda la fornitura di energia elettrica, i nostri paesi saranno messi al sicuro con l’elettrodotto interrato i cui lavori di posa, lungo la strada, cominceranno dopo Ferragosto». —