Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Nubifragio flagella Lignano, superlavoro per i pompieri

Strade sott’acqua e rami caduti: oltre quaranta interventi dei vigili del fuoco. A Manzano e Pradamano sottopassaggi allagati: interviene la Protezione civile

LIGNANO. Rami pericolanti, strade e sottopassi allagati, un principio d’incendio innescato da un fulmine in un agriturismo. È il bilancio del temporale che ieri pomeriggio ha interessato in particolare la Bassa friulana e il Medio Friuli.

Sono state una quarantina le richieste d’intervento arrivate alla centrale operativa dei vigili del fuoco di Udine (che ha risposto con gli uomini dei staccamenti di Cividale e Cervignano e i volontari di Latisana, Codroipo e Lignano), soprattutto da Manzano ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

LIGNANO. Rami pericolanti, strade e sottopassi allagati, un principio d’incendio innescato da un fulmine in un agriturismo. È il bilancio del temporale che ieri pomeriggio ha interessato in particolare la Bassa friulana e il Medio Friuli.

Sono state una quarantina le richieste d’intervento arrivate alla centrale operativa dei vigili del fuoco di Udine (che ha risposto con gli uomini dei staccamenti di Cividale e Cervignano e i volontari di Latisana, Codroipo e Lignano), soprattutto da Manzano, Pradamano e Lignano. In campo anche le squadre della Protezione civile.

A Lignano poco dopo le 17 si è abbattuto un nubifragio che ha fatto scappare dalle spiagge i bagnanti. Via delle Palme e il Lungomare Trieste, assieme ad altre strade, sono finite sott’acqua, con le automobili a passo d’uomo a causa di problemi ai canali di scolo. Gli uomini della Protezione civile (una dozzina quelli impegnati fino alle 22) sono intervenuti per mettere una quindicina di scantinati allagati, in particolare nella zona di Sabbiadoro.

Maltempo, tempesta di sabbia a Lignano Pineta



Superlavoro per i proprietari di bar e ristoranti, chiamati a sistemare ombrelloni, sedie, tavoli e piante rovesciati dal vento. Anche a San Giorgio di Nogaro interventi per rami e alberi caduti.

Un mezzo pesante è rimasto bloccato nel sottopassaggio ferroviario di Manzano, rimasto chiuso per poco più di un’ora. I volontari della squadra comunale della Protezione civile hanno messo in sicurezza il camioncino, riuscendo a riaprire alla circolazione l’infrastruttura già in serata. Problemi ai sottopassi si sono registrati a causa del maltempo anche a Pradamano: i vigili del fuoco sono intervenuti con idrovore e mezzi attrezzati per pompare l’acqua che impediva il transito dei mezzi.

Sempre a Pradamano i pompieri hanno operato per liberare dall’acqua uno scantinato e sono intervenuti provvidenzialmente per mettere in sicurezza il camino di un’abitazione che, pericolante, rischiava di cadere.

A Corno di Rosazzo un fulmine ha causato un principio d’incendio al quadro elettrico generale dell’agriturismo “Al Sole”, a Rocca Bernarda: i vigili del fuoco sono riusciti a domare le fiamme prima che queste si propagassero negli altri locali dell’esercizio, riuscendo a circoscrivere il rogo ed evitando così danni peggiori.