Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Addio a Bruna Rigo vedova di Isi Benini

È scomparsa Bruna Rigo, vedova del giornalista Isi Benini, che tra il 1965 e il 1966 fu direttore del Messaggero Veneto, predecessore di Vittorino Meloni. I funerali sono stati celebrati ieri nella...

È scomparsa Bruna Rigo, vedova del giornalista Isi Benini, che tra il 1965 e il 1966 fu direttore del Messaggero Veneto, predecessore di Vittorino Meloni. I funerali sono stati celebrati ieri nella chiesa del cimitero di San Vito a Udine: alle esequie hanno partecipato decine di persone che negli anni avevano conosciuto Bruna e Isi.

Nata a Pinguente d’Istria nel 1929, la piccola Bruna non aveva neppure quaranta giorni quando si trasferì ad Ampezzo, dove era stato destinato il papà Bruno, dir ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

È scomparsa Bruna Rigo, vedova del giornalista Isi Benini, che tra il 1965 e il 1966 fu direttore del Messaggero Veneto, predecessore di Vittorino Meloni. I funerali sono stati celebrati ieri nella chiesa del cimitero di San Vito a Udine: alle esequie hanno partecipato decine di persone che negli anni avevano conosciuto Bruna e Isi.

Nata a Pinguente d’Istria nel 1929, la piccola Bruna non aveva neppure quaranta giorni quando si trasferì ad Ampezzo, dove era stato destinato il papà Bruno, direttore didattico. A 17 anni conosce alle feste studentesche Isi Benini, con il quale si sposa nel 1949, anno in cui si laurea Miss Friuli e arriva seconda a Miss Italia; cinque anni fa nascerà il figlio Marco. Che oggi, ricordando la mamma, ricorda come «fosse sempre vicina a papà, lo accompagnava nelle sue esuberanze e nelle sue tante attività parallele a quella giornalistiche: abbiamo fatto assieme un sacco di viaggi, adoravano entrambi viaggiare». —