Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il “caso” dei chioschi abbandonati in piazza Sindaco contro Gelgv

LUSEVERAPolemiche dannose per il turismo. Il sindaco Guido Marchiol replica al presidente del Gelgv (Gruppo esploratori e lavoratori grotte di Villanova), Mauro Pinosa, che criticava un’ordinanza di...

LUSEVERA

Polemiche dannose per il turismo. Il sindaco Guido Marchiol replica al presidente del Gelgv (Gruppo esploratori e lavoratori grotte di Villanova), Mauro Pinosa, che criticava un’ordinanza di demolizione per dei chioschi. «È da diversi anni – commenta Marchiol – che chiediamo all’associazione Val Torre, che organizza la sagra di Villanova, di smontare i chioschi sulla piazza al termine della festa, senza ottenere risultati e quindi sono dovuto ricorrere a un ordinanza per farli rimuov ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

LUSEVERA

Polemiche dannose per il turismo. Il sindaco Guido Marchiol replica al presidente del Gelgv (Gruppo esploratori e lavoratori grotte di Villanova), Mauro Pinosa, che criticava un’ordinanza di demolizione per dei chioschi. «È da diversi anni – commenta Marchiol – che chiediamo all’associazione Val Torre, che organizza la sagra di Villanova, di smontare i chioschi sulla piazza al termine della festa, senza ottenere risultati e quindi sono dovuto ricorrere a un ordinanza per farli rimuovere».

Si configurava, spiega ancora il primo cittadino, «un’occupazione abusiva di suolo pubblico. Ricadevano poi all’interno di vincolo cimiteriale, essendo il camposanto distante poche decine di metri e, infine, i chioschi impedivano al Cafc l’ingresso all’acquedotto e la possibilità di fare manutenzioni alla struttura, come è stato fatto appena li ho fatti togliere. Le regole valgono per tutti».

Per quanto riguarda la festa, «il Comune ha concesso l’uso dell’area, l’energia elettrica, fornito tavoli e panche, messo a disposizione gli operai comunali: tutto gratis. È stata ripulita tutta l’area della festa e tutta Villanova, l’autorizzazione è stata concessa il 7 agosto, nei termini di legge in quanto la domanda ci è pervenuta l’11 luglio. Se la volevano prima potevano presentare prima la domanda. Sono polemiche che di certo non attirano il turista nell’alta Val Torre e mi stupisce che arrivino da una persona che dovrebbe invece adoperarsi per promuovere il turismo». —

B.C.