Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Minaccia e aggredisce agenti della Polizia locale cinquantenne arrestato

VILLA SANTINAUn 50enne originario della Bassa Friulana e residente a Villa Santina, per motivi di lavoro, è stato arrestato dopo avere minacciato e aggredito alcuni agenti della polizia locale. L’epi...

VILLA SANTINA

Un 50enne originario della Bassa Friulana e residente a Villa Santina, per motivi di lavoro, è stato arrestato dopo avere minacciato e aggredito alcuni agenti della polizia locale. L’episodio è accaduto venerdì sera, quando, nel tardo pomeriggio, i carabinieri hanno chiesto l’intervento della polizia locale per un intervento in un bar del posto.

L’uomo aveva dato in escandescenze al centrale Bar Moderno, rendendosi protagonista di episodi di disturbo verso i clienti e lo stesso ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

VILLA SANTINA

Un 50enne originario della Bassa Friulana e residente a Villa Santina, per motivi di lavoro, è stato arrestato dopo avere minacciato e aggredito alcuni agenti della polizia locale. L’episodio è accaduto venerdì sera, quando, nel tardo pomeriggio, i carabinieri hanno chiesto l’intervento della polizia locale per un intervento in un bar del posto.

L’uomo aveva dato in escandescenze al centrale Bar Moderno, rendendosi protagonista di episodi di disturbo verso i clienti e lo stesso personale dipendente. E visto che il cinquantenne, in evidente stato di ebbrezza, non si calmava, le bariste avevano segnalato il caso alle forze dell’ordine, sollecitandone l’intervento. Quando la pattuglia degli agenti di polizia era giunta sul posto, avevo trovato l’uomo all’esterno del locale, tutt’altro che calmato. Alla vista degli agenti, anzi, si era scagliato contro di loro, rivolgendo frasi ingiuriose e minacce di aggressione.

Stesso trattamento era stato riservato ai sanitari, anche loro chiamati a intervenire. Quando l’uomo aveva tentato di aggredire i para medici, gli agenti della polizia avevano dovuto intervenire per bloccarlo e tranquillizzarlo. Nella colluttazione che ne era seguita, un agente era rimasto contuso: la prognosi dell’ospedale parla di ferite guaribili in sette giorni. Una volta reso inoffensivo, l’uomo era stato condotto nella sede della polizia a Tolmezzo, per le operazioni d’identificazione.

Gli accertamenti hanno permesso di risalire ad alcune precedenti denunce specifiche, risalenti però a molto tempo prima. Accompagnato nella cella di sicurezza del comando della compagnia carabinieri di Tolmezzo, l’uomo vi ha trascorso la notte in attesa delle decisioni dell’autorità giudiziaria. Nella mattinata successiva, il magistrato ha convalidato l’arresto, disponendo nello stesso tempo, in attesa del completamento delle indagine, la sua liberazione, anche in considerazione del fatto che, passati gli effetti dell’alcol, si era finalmente calmato. —