Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Rossi difende Ursig: «Personale in difficoltà»

PASIAN DI PRATO«È sotto gli occhi di tutti, compreso il personale dipendente, la difficoltà politico-funzionale di questi amministratori e anche il cambio continuo di segretari comunali, uno ogni...

PASIAN DI PRATO

«È sotto gli occhi di tutti, compreso il personale dipendente, la difficoltà politico-funzionale di questi amministratori e anche il cambio continuo di segretari comunali, uno ogni anno, che sono la continuità operativa di un comune: è un segnale preoccupante». A difesa del consigliere dei Gruppi civici Giorgio Ursig, che aveva attaccato sindaco e maggioranza sollevando possibili malumori con il personale dipendente, interviene il consigliere Tarcisio Rossi, ex capogruppo dell ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

PASIAN DI PRATO

«È sotto gli occhi di tutti, compreso il personale dipendente, la difficoltà politico-funzionale di questi amministratori e anche il cambio continuo di segretari comunali, uno ogni anno, che sono la continuità operativa di un comune: è un segnale preoccupante». A difesa del consigliere dei Gruppi civici Giorgio Ursig, che aveva attaccato sindaco e maggioranza sollevando possibili malumori con il personale dipendente, interviene il consigliere Tarcisio Rossi, ex capogruppo della Lega e ora nel Gruppo misto, che rincara la dose.

«Mi sembra chiaro che quello che resta della maggioranza del sindaco Pozzo – rileva –, ridotta ai minimi della funzionalità di un Comune, è in estrema difficoltà, come evidenziato anche da Ursig. E lo stesso consigliere fa il proprio lavoro di proposte, verifiche, e controlli amministrativi, sistematicamente bocciati da parte di questa maggioranza, ormai inidonea politicamente a gestire l’ordinario».

Per Rossi «la demagogia in questo caso la sta facendo il sindaco che si aggrappa perfino alle assunzioni del personale – prosegue –. Personalmente mi auguro che ci si avvii alla riorganizzazione di tutte le attività, visto l’appalto degli scuolabus e di numerose e molteplici altre esternalizzazioni, tra le quali non mancano sfalci, incarichi professionali e verifiche tecniche, che piuttosto dovrebbero essere realizzate dal personale dipendente, e non da ditte esterne alle quali vengono appaltati lavori o singoli interventi». —

G.Z.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI