Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Truffe agli anziani parte una campagna per la prevenzione

Il Comune ha distribuito una guida a 1.921 famiglie Si vuole aiutare così gli over 65 a evitare di essere raggirati

tolmezzo

Anziani raggirati e truffati. Il Comune si mobilita distribuendo a ciascuna delle 1.921 famiglie con almeno un over 65 una piccola guida per proteggersi.

Episodi a danno degli anziani non mancano, come rivelano testimonianze in città e sui social (dove a volte sono gli stessi familiari a sfogarsi, a raccontare come i loro cari sono stati abbindolati e a mettere in guardia gli altri specie sul porta a porta), ma anche l’assessore comunale Fabiola De Martino, che racconta: «Ho ricevut ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

tolmezzo

Anziani raggirati e truffati. Il Comune si mobilita distribuendo a ciascuna delle 1.921 famiglie con almeno un over 65 una piccola guida per proteggersi.

Episodi a danno degli anziani non mancano, come rivelano testimonianze in città e sui social (dove a volte sono gli stessi familiari a sfogarsi, a raccontare come i loro cari sono stati abbindolati e a mettere in guardia gli altri specie sul porta a porta), ma anche l’assessore comunale Fabiola De Martino, che racconta: «Ho ricevuto segnalazioni di casi in cui girano persone che fanno finta di essere incaricati di Enel, gas e acqua e, facendo leva sugli scrupoli che si fanno gli anziani di fronte a certe ipotesi si introducono nelle case, fanno firmare contratti e a volte, magari con la scusa di aiutare a cercare le fatture, gli prendono anche soldi. Continuano a farlo indefessi. Poi abbiamo anche il problema delle truffe online. Molti nostri anziani anche se anagraficamente sono over 65, di fatto sono sprintosissimi: vanno sui social, navigano in Internet come tutti noi, ma talvolta incappano in false identità di adescatori che propongono affari (di venderti un’auto nuova o un cellulare), si fanno mandare i soldi e poi non si fanno più trovare. La nostra piccola guida illustra in modo semplice e fruibile come comportarsi per difendersi da tutto ciò. Fa parte di un progetto più ampio (che riguarda anche i ragazzi su bullismo e cyberbullismo e un corso di autodifesa per le donne) che comprende anche gli altri tre Comuni della Conca Tolmezzina (Amaro, Cavazzo Carnico e Verzergnis)e per cui la Regione ha dato un contribuito di 5 mila euro. Noi come Comune di Tolmezzo abbiamo aggiunto 2.500 euro dal nostro bilancio per sdoppiare il corso di autodifesa (uno ad hoc per le ragazze delle scuole superiori e uno per le donne dai 25 anni in su, che era a numero chiuso, a cui hanno partecipato 50 persone e per il quale avevano fatto richiesta almeno altrettante) e aumentare le copie del libricino per gli anziani (a Tolmezzo ci sono tanti anziani e con il contributo regionale saremmo riusciti a coprire nel nostro Comune solo gli over 75, non ci sembrava giusto)».

Così l’opuscolo “Vivere in sicurezza. Informati e consapevoli” è stato distribuito a tutti i nuclei familiari dei quattro Comuni con almeno una persona con più di 65 anni per fornire consigli e strumenti utili per autotutelarsi. La sicurezza è uno degli aspetti fondamentali che incide sulla qualità della vita e sul modo di vivere. Soprattutto per gli anziani è fondamentale essere informati e consapevoli che la propria sicurezza dipende anche dai propri comportamenti e abitudini. Sicurezza a 360 gradi, dalle truffe e raggiri ma non solo: sicurezza quando si è fuori casa, quando si utilizzano le nuove tecnologie e soprattutto quando si è a casa propria, luogo che deve essere protetto non solo da truffatori, ladri o malintenzionati ma anche da situazioni pericolose e incidenti che si possono creare anche con cattive o distratte abitudini. —