Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Nubifragio sommerge Lignano: scantinati e strade sott’acqua

I disagi maggiori a Sabbiadoro: oltre sessanta interventi dei vigili del fuoco. Schierata la Protezione civile, in un’ora caduti oltre 140 millimetri di pioggia

Piogge torrenziali, Lignano allagata

LIGNANO. Un nubifragio intenso, che ha scaricato sulla Bassa Friulana 142 millimetri di pioggia in 75 minuti scarsi. Mandando letteralmente sott’acqua Lignano e, in particolare, Sabbiadoro. Scantinati e garage allagati, strade al limite della praticabilità e un paio di alberi pericolosamente piegati costituiscono l’eredità del diluvio scatenatosi poco prima delle 15 d ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Piogge torrenziali, Lignano allagata

LIGNANO. Un nubifragio intenso, che ha scaricato sulla Bassa Friulana 142 millimetri di pioggia in 75 minuti scarsi. Mandando letteralmente sott’acqua Lignano e, in particolare, Sabbiadoro. Scantinati e garage allagati, strade al limite della praticabilità e un paio di alberi pericolosamente piegati costituiscono l’eredità del diluvio scatenatosi poco prima delle 15 di ieri.

Pochi i danni, nessun problema per le persone, ma tantissimi i disagi. Il sindaco di Lignano, Luca Fanotto, ha convocato in serata il Comitato operativo comunale, per fare il punto sugli interventi, coordinati da Protezione civile e vigili del fuoco: i pompieri, in particolare, hanno effettuato oltre sessanta uscite, schierando i volontari dei distaccamenti di Lignano, Codroipo e squadre arrivate da Udine.

Maltempo, Lignano finisce sott'acqua


L’intervento dei vigili del fuoco è stato richiesto anche in via Tridentina, via Latisana, viale Venezia, via Centrale, via Sappada, via dei Tigli, via Mentana, lungomare Trento, lungomare Trieste, viale Europa, via Celeste, corso degli Alisei. «I disagi si sono concentrati a Sabbiadoro – spiega il vicesindaco Alessandro Marosa –, con il sistema fognario andato in affanno». Parecchie famiglie si sono ritrovate con gli scantinati allagati e i pompieri hanno dovuto operare anche con le pompe. Disagi anche nei campeggi (al Sabbiadoro, ad esempio) e in alcuni hotel, che si sono ritrovati con i magazzini invasi dall’acqua. Danni per un fulmine all’ufficio 6 di Sabbiadoro.