Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Pensionato scompare nel nulla: ricerche a tappeto a Torsa

Ha pranzato assieme al fratello, alla cognata e al nipote. Poi, si è cambiato i pantaloni e ha spiegato ai parenti di voler andare dal medico per farsi visitare un ginocchio malconcio. Da quel momento non si hanno più notizie di lui

POCENIA. Ha pranzato assieme al fratello, alla cognata e al nipote. Poi, si è cambiato i pantaloni e ha spiegato ai parenti di voler andare dal medico per farsi visitare un ginocchio malconcio. Ha preso l’auto del nipote, una Volkswagen Passat berlina nera, e si è allontanato, senza dare più notizie di sé.

Ricerche a tappeto da ieri mattina a Torsa di Pocenia per tentare di trovare Bruno Gigante, 68 anni, scomparso nel primo pomeriggio di venerdì dalla casa di via Trieste che condivide con il ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

POCENIA. Ha pranzato assieme al fratello, alla cognata e al nipote. Poi, si è cambiato i pantaloni e ha spiegato ai parenti di voler andare dal medico per farsi visitare un ginocchio malconcio. Ha preso l’auto del nipote, una Volkswagen Passat berlina nera, e si è allontanato, senza dare più notizie di sé.

Ricerche a tappeto da ieri mattina a Torsa di Pocenia per tentare di trovare Bruno Gigante, 68 anni, scomparso nel primo pomeriggio di venerdì dalla casa di via Trieste che condivide con il fratello Stefano e sua moglie.

«Siamo preoccupati, perché non sappiamo davvero dove sbattere la testa – spiega il nipote di Bruno, Fabiano –. Lo zio è diabetico e questo è un elemento di preoccupazione in più». Classe 1950, Gigante era da qualche anno in pensione, dopo aver lavorato all’ufficio anagrafe del Comune di Pocenia.

L’anziano è uscito di casa con indosso una polo blu «e un paio di pantaloni che però i miei genitori non hanno visto: prima di uscire ha detto che se li sarebbe cambiati», spiega il nipote. Dal medico di base non è mai arrivato: l’ambulatorio del dottore di famiglia era chiuso venerdì pomeriggio. E non risulta che Bruno avesse appuntamenti in altre strutture sanitarie per farsi visitare i legamenti.

Preoccupati per la prolungata assenza del parente, nipoti e fratello si sono mossi alla ricerca del sessantenne, toccando i luoghi di ritrovo che il congiunto era solito frequentare. «Alle 20, quando non avevamo ancora idea di dove potesse trovarsi, abbiamo interpellato mio cognato, che è carabiniere: abbiamo pensato a un incidente, eppure i controlli che abbiamo effettuato hanno dato esito negativo», racconta ancora Fabiano. Così ieri mattina i familiari del pensionato si sono presentati in caserma per denunciare la scomparsa di Bruno.

La macchina delle ricerche a quel punto si è messa in moto: informato dell’accaduto il sindaco Sirio Gigange, si sono mossi i volontari della Protezione civile, che assieme ai carabinieri di Latisana e ai vigili del fuoco hanno battuto le campagne di Torsa. Senza successo, almeno fino a ieri sera. Nel pomeriggio si è levato in volo anche un elicottero dei pompieri.

Gigante, che rispetto alla foto che pubblichiamo si è fatto crescere la barba ed è dimagrito, ha con sé un cellulare «che però accende solo quando deve chiamare». Con l’auto in officina, ha preso in prestito la vettura del nipote, una Volkswagen Passat targata AM 490 XX. I familiari invitano chiunque abbia informazioni utili al ritrovamento a contattare le forze dell’ordine.