Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Rubati due generatori elettrici, il sindaco: impieghiamo i vigili

Ennesimo episodio di microcriminalità. Donati si rivolge all’Uti del Medio Friuli: «Il Comune non ha mezzi sul fronte sicurezza, la polizia locale esca dagli uffici»

SEDEGLIANO. Altri furti nel Sedeglianese: rubati due generatori di elettricità allo stesso proprietario che, dopo la sottrazione del primo, ne aveva comperato uno nuovo.

Permane quindi l’emergenza microcriminalità nel Medio Friuli e il Comune di Sedegliano non ha i mezzi per affrontare il problema sicurezza. Questo è quanto emerso da una riunione di giunta convocata dal sindaco Ivan Donati e in buona parte dedicata all’esame della difficile situazione che si è venuta a creare in questi ultimi ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

SEDEGLIANO. Altri furti nel Sedeglianese: rubati due generatori di elettricità allo stesso proprietario che, dopo la sottrazione del primo, ne aveva comperato uno nuovo.

Permane quindi l’emergenza microcriminalità nel Medio Friuli e il Comune di Sedegliano non ha i mezzi per affrontare il problema sicurezza. Questo è quanto emerso da una riunione di giunta convocata dal sindaco Ivan Donati e in buona parte dedicata all’esame della difficile situazione che si è venuta a creare in questi ultimi dieci giorni. Gli episodi criminosi, una decina, sono considerati da Donati «un fenomeno passeggero che speriamo passi presto, mentre una reale piaga per il territorio comunale rimane la situazione del grande degrado delle rive del Tagliamento».

«Un Comune di neanche 4 mila abitanti non ha le risorse necessarie da dedicare alla sicurezza – ribadisce il primo cittadino –: cercheremo, in accordo con l’Uti del Medio Friuli, di togliere la parte burocratica dal Corpo di polizia municipale aumentandone la presenza su strada. Intensificheremo ancora di più la già fattiva collaborazione con le forze dell’ordine».

In quest’ultima settimana nel Medio Friuli sono stati effettuati da parte dei carabinieri delle stazioni di Codroipo, San Daniele, Remanzacco e di Udine quattro arresti di altrettanti stranieri. Meroledì scorso l’elicottero dell’Arma ha sorvolato la zona del Sedeglianese in cerca di un altro malvivente ancora libero, che farebbe parte della banda di romeni già fermati. Soggetti già con pendenze penali, spesso aggressivi e spregiudicati. Nelle loro azioni in cerca di denaro hanno provocato danni ingenti. I soggetti non hanno legami socio-affettivi in zona.

Prosegue intanto l’attività d’indagine dei carabinieri, che puntano a mettere insieme le tessere del mosaico di episodi criminosi registrati non solo nel Medio Friuli.

Da sottolineare che i recenti danneggiamenti agli spogliatoi di società sportive hanno colpito l’attività di centinaia di ragazzi e hanno profondamente turbato cittadini e amministratori.