Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Bancarotta, impiegato sconterà 4 anni e 8 mesi

Dovrà espiare un residuo di pena di 4 anni e 8 mesi di reclusione per reati in materia di diritto fallimentare Gabriele Trevisan, 60 anni, di Cinto Caomaggiore (Venezia), arrestato ieri dai...

Dovrà espiare un residuo di pena di 4 anni e 8 mesi di reclusione per reati in materia di diritto fallimentare Gabriele Trevisan, 60 anni, di Cinto Caomaggiore (Venezia), arrestato ieri dai carabinieri di Portogruaro, sulla base del mandato di cattura che era stato spiccato nei giorni scorsi nei suoi confronti. I militari dell’Arma hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Udine, dove i reati erano commessi nel 2012. L’uomo, un impiegato, è stato trasferito nella casa ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Dovrà espiare un residuo di pena di 4 anni e 8 mesi di reclusione per reati in materia di diritto fallimentare Gabriele Trevisan, 60 anni, di Cinto Caomaggiore (Venezia), arrestato ieri dai carabinieri di Portogruaro, sulla base del mandato di cattura che era stato spiccato nei giorni scorsi nei suoi confronti. I militari dell’Arma hanno eseguito un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Udine, dove i reati erano commessi nel 2012. L’uomo, un impiegato, è stato trasferito nella casa circondariale di Pordenone.

Il tribunale collegiale di Udine lo aveva condannato nel 2014, nell’ambito del crac della “Corum spa” di Pradamano, di cui era stato considerato l’amministratore di fatto dall’agosto 2004 alla data del fallimento (dichiarato nell’aprile 2005). Insieme ad altri otto imputati (di cui soltanto quattro condannati), era stato accusato di avere distratto beni e somme di denaro della fallita, a più riprese, per un valore di circa 950 mila euro. —