Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il saluto di don Gino «Vi porto nel cuore»

corno di rosazzo«Aiutatemi ad aprire questo saluto oggi». Così, emozionato e commosso, don Gino Fasso ha salutato la comunità di Corno di Rosazzo, che ha guidato per quasi sedici anni, durante la...



corno di rosazzo

«Aiutatemi ad aprire questo saluto oggi». Così, emozionato e commosso, don Gino Fasso ha salutato la comunità di Corno di Rosazzo, che ha guidato per quasi sedici anni, durante la messa di ringraziamento concelebrata, sabato, assieme a diversi sacerdoti e diaconi e presieduta da monsignor Nino Rivetti per la Forania di Rosazzo. È stato accolto dalla banda locale e dal coro parrocchiale e dalla commozione di tanti presenti. Don Nino Rivetti, nel salutarlo al termine dell’omel ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter



corno di rosazzo

«Aiutatemi ad aprire questo saluto oggi». Così, emozionato e commosso, don Gino Fasso ha salutato la comunità di Corno di Rosazzo, che ha guidato per quasi sedici anni, durante la messa di ringraziamento concelebrata, sabato, assieme a diversi sacerdoti e diaconi e presieduta da monsignor Nino Rivetti per la Forania di Rosazzo. È stato accolto dalla banda locale e dal coro parrocchiale e dalla commozione di tanti presenti. Don Nino Rivetti, nel salutarlo al termine dell’omelia, ha ricordato i versi de “I pastori” del D’Annunzio: «Ora anche per te, don Gino all’età di 84 anni è tempo di migrare e di scendere a riposare dopo una vita dedicata al servizio di diverse comunità». Don Gino, salutando i presenti ha espresso parole di gratitudine: «Vi porto tutti nel cuore e che questo nostro lasciarci diventi un essere uniti nella fede». Il saluto dell’amministrazione comunale è stato portato dall’assessore alle attività produttive Loris Basso. —