Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Fdi sui medici di base: «Montagna penalizzata»

TARVISIOLa riforma regionale sanitaria, sulla base della legge 17 del 2014, non piace al gruppo consigliare di Fratelli d’Italia – Vivi Tarvisio, che ha presentato un’interrogazione al sindaco per...

TARVISIO

La riforma regionale sanitaria, sulla base della legge 17 del 2014, non piace al gruppo consigliare di Fratelli d’Italia – Vivi Tarvisio, che ha presentato un’interrogazione al sindaco per conoscere gli intendimenti della giunta sulle azioni da attuare per salvaguardare la presenza dei medici nella montagna friulana. «La conseguente politica di accorpamento delle Aziende sanitarie del Fvg – precisano nel documento i consiglieri Isabella Ronsini e Franco Baritussio – e le decisioni ap ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

TARVISIO

La riforma regionale sanitaria, sulla base della legge 17 del 2014, non piace al gruppo consigliare di Fratelli d’Italia – Vivi Tarvisio, che ha presentato un’interrogazione al sindaco per conoscere gli intendimenti della giunta sulle azioni da attuare per salvaguardare la presenza dei medici nella montagna friulana. «La conseguente politica di accorpamento delle Aziende sanitarie del Fvg – precisano nel documento i consiglieri Isabella Ronsini e Franco Baritussio – e le decisioni applicative della riforma da parte dei direttori sanitari, stanno già incidendo sull’organizzazione della rete e degli ambiti operativi dei medici di base».

Viene segnalato, inoltre, che a Tarvisio e nella Valcanale, come in altri ambiti regionali, il pensionamento di alcuni medici di base fino a non molto tempo fa impegnati sul territorio acuisce il problema: «Considerato anche che, in osservanza delle norme, a breve troverà applicazione l’ampliamento degli ambiti territoriali operativi dei medici di base si stima che i medici stessi, impegnati attualmente nel nostro Comune, vedranno ampliarsi il proprio ambito operativo fino ad Artegna, raddoppiando il numero dei loro assistiti».

Ciò con conseguenze negative, a parere degli interroganti, che «ricadranno in modo ancor più marcato sui territori montani, vasti e poco popolati come il Tarvisiano».

Dinamiche, rimarcano ancora, «che ricordano le scelte che un tempo fecero svanire in Valcanale i servizio pediatrico».

Il gruppo Fratelli d’Italia – Vivi Tarvisio ritiene inoltre che sia «urgente intervenire sul presidente della Regione e sull’assessore regionale alla sanità» affinchè «vengano assunte le opportune decisioni per evitare il tracollo della presenza e della qualità dei servizi dei medici». —

G.M.