Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Febbre del Nilo, primo decesso in Friuli: muore un anziano colpito dal virus

La vittima è Giuseppe Zanin, 88 anni, di Latisana. La notizia è stata confermata dall'Azienda per l'Assistenza sanitaria 2 Bassa Friulana Isontina

West Nile virus, 9 cose da sapere



LATISANA. Primo decesso in Friuli per contagio da febbre del Nilo. Giovedì mattina, 6 settembre, in ospedale a Latisana è deceduto l'88enne Giuseppe Zanin, ricoverato da lunedì con i sintomi del virus risultato poi fatale.

L'uomo è stato accompagnato in ospedale a Latisana lunedì già in preda a una febbre molto alta e con altri sintomi che i medici del pronto soccorso han ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

West Nile virus, 9 cose da sapere



LATISANA. Primo decesso in Friuli per contagio da febbre del Nilo. Giovedì mattina, 6 settembre, in ospedale a Latisana è deceduto l'88enne Giuseppe Zanin, ricoverato da lunedì con i sintomi del virus risultato poi fatale.

L'uomo è stato accompagnato in ospedale a Latisana lunedì già in preda a una febbre molto alta e con altri sintomi che i medici del pronto soccorso hanno da subito valutato come un sospetto caso di encefalite riconducibile al virus West Nile.Le condizioni dell'uomo anche a causa dell'età avanzata e di altre complicazioni sorte, sono progressivamente peggiorate tanto che martedì è entrato in coma e poi è deceduto. Gli accertamenti condotti durante i tre giorni di ricovero hanno comunque confermato il contagio da febbre del Nilo.

WEST NILE VIRUS, IN CIFRE:

  • 26 I CASI IN REGIONE
  • 5 CASI IN PROVINCIA DI UDINE  (Udine, Fiumicello, Latisana)
  • 21 CASI IN PROVINCIA DI PORDENONE (Pordenone, Pasiano di Pordenone, Morsano al Tagliamento, Caneva, Fontanafredda, Cordovado, Brugnera, Pramaggiore)

Come confermato già nel pomeriggio dal direttore del dipartimento di prevenzione dell'Azienda per l'assistenza sanitaria 2 Bassa Friuliana - Isontinta, Gianni Lidiano Cavallini, anche nella zona dov'era residente l'anziano questo pomeriggio, benerdì 7 settembre, alle 18 sarà attuata un'azione di disinfestazione nel raggio di 200 metri dalla sua abitazione. I residenti della zona interessata (entro i 200 metri dal civico 137 di via Marconi, conferma il Comune) sono invitati a restare in casa, con finestre e porte ben chiuse e a sospendere il funzionamento di impianti di ricambio d'aria e di climatizzazione.

I residenti devono anche tenere al chiuso gli animali domestici, proteggendo con teli di plastica cucce, ceste, ciotole, abbeveratoi e giochi e a coprire in modo ermetico anche le piante dell'orto e gli alberi da frutta.I funerali di Giuseppe Zanin, conosciuto a Latisana con il sopranome di "Bepi norcin" per l'attività di norcino che svolgeva, saranno celebrati domani alle 11 nel Duomo di Latisana, dove già questo pomeriggio alle 18.30 sarà recitato un rosario in suo ricordo. Annunciandone la scomparsa attraverso le onoranze funebri Di Luca e Serra di Latisana, la moglie e le due figlie hanno voluto ringraziare tutto il personale dell'ospedale di Latisana per le amorevoli cure presta all'anziano durante il ricovero.
 

PER APPROFONDIRE: Primo contagio per la "febbre del Nilo", via alla disinfestazione a Pordenone | West Nile, la ricerca: come il virus è arrivato in Italia

 

Per Latisana è il secondo caso di contagio da febbre del Nilo a distanza di una settimana: lunedì 27 agosto una donna di 55 anni si era presentata al pronto soccorso in preda da giorni a uno stato febbrile con temperatura particolarmente alta che nonostante le tradizionali cure antipiretiche non accennava a scendere. La donna è quindi stata ricoverata per ulteriori accertamenti che hanno confermato il contagio da virus West Nile.

Fortunatamente dopo alcuni giorni di degenza le sue condizioni sono nettamente migliorate tanto che la 55enne è già rientrata presso la sua abitazione, in via Fornasatte, dove martedì la ditta incaricata dall'Azienda per l'assistenza sanitaria 2 Bassa Friulana Isontina ha effettuato - dopo il rinvio per maltempo di venerdì scorso - l'intervento di disinfestazione previsto dal protocollo per l'emergenza emesso dal Ministero della salute, per la rimozione dei focolai larvali e come trattamento contro gli esemplari adulti, anche in questo caso nel raggio di 200 metri dall'abitazione della donna.

Per questa mattina in Comune a Latisana è in programma un incontro fra i vertici dell'Aas 2 e l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Daniele Galizio, proprio per approntare i dettagli della nuova disinfestazione e valutare eventuali procedure preventive da attuare per evitare il diffondersi del virus. Anche se nella cittadina è già psicosi. In tutto, dunque, salgono a cinque le persone contagiate in provincia di Udine: due nel capoluogo friulano, un 78enne a Fiumicello, una donna di 55 anni a Latisana e l'uomo deceduto.