Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Rievocazione medievale al castello di Sacuidic

FORNI DI SOPRAA cavallo fra l’XI e il XII secolo Forni di Sopra, assieme a Forni di Sotto, divenne proprietà dei Savorgnani: un episodio che determinò il distacco dei “Forni Savorgnani” dalle vicende...

FORNI DI SOPRA

A cavallo fra l’XI e il XII secolo Forni di Sopra, assieme a Forni di Sotto, divenne proprietà dei Savorgnani: un episodio che determinò il distacco dei “Forni Savorgnani” dalle vicende della Carnia. In quel periodo un castello in località Sacuidic, lungo il fiume Tagliamento, venne dato alle fiamme. La causa più probabile del rogo viene collegata alla presenza, all’interno del castello, di una zecca clandestina.

Nel fine settimana Forni di Sopra rivivrà quei giorni e quegli eve ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

FORNI DI SOPRA

A cavallo fra l’XI e il XII secolo Forni di Sopra, assieme a Forni di Sotto, divenne proprietà dei Savorgnani: un episodio che determinò il distacco dei “Forni Savorgnani” dalle vicende della Carnia. In quel periodo un castello in località Sacuidic, lungo il fiume Tagliamento, venne dato alle fiamme. La causa più probabile del rogo viene collegata alla presenza, all’interno del castello, di una zecca clandestina.

Nel fine settimana Forni di Sopra rivivrà quei giorni e quegli eventi con la Rievocazione storica di Sacuidic, che inizierà sabato alle 17.30 con la visita a un accampamento di armati nella piazza centrale. Alla sera sarà servita la cena medievale alla tavola dei nuovi signori del paese. Domenica mattina si potrà andare a visitare il Castello, a pochi chilometri dal capoluogo, per una visita guidata.

In paese, invece, si svolgerà il mercatino a tema mentre giullari e musici riproporranno i giochi che animavano il Medioevo, mentre i figuranti effettueranno la rappresentazione dell’arrivo dei nuovi signori del paese, i Savorgnani, con il successivo corteo per le vie del paese. A mezzogiorno il “pranzo al sapore del medioevo”. —

G.G.