Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Lavori davanti al Centro studi dal giorno d’avvio delle lezioni

Lunedì partirà il potenziamento della rete fognaria cittadina, che durerà un anno Vie chiuse a rotazione. L’assessore Pesante: disagi inevitabili, ma non c’era scelta

CIVIDALE

Chiusure a catena in vista su un’ampia parte della viabilità in conseguenza dell’avvio – lunedì – delle opere di potenziamento delle condotte fognarie sulla rete gestita dall’acquedotto Poiana: e la prima area interessata dagli interventi, che nel loro insieme si protrarranno per quasi un anno, sarà quella vicino al Centro studi di Rubignacco. Fin dai primi giorni di lezione, così, la popolazione scolastica dovrà fare i conti con una serie di deviazioni.

Le temporanee modifiche della ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CIVIDALE

Chiusure a catena in vista su un’ampia parte della viabilità in conseguenza dell’avvio – lunedì – delle opere di potenziamento delle condotte fognarie sulla rete gestita dall’acquedotto Poiana: e la prima area interessata dagli interventi, che nel loro insieme si protrarranno per quasi un anno, sarà quella vicino al Centro studi di Rubignacco. Fin dai primi giorni di lezione, così, la popolazione scolastica dovrà fare i conti con una serie di deviazioni.

Le temporanee modifiche della circolazione veicolare coinvolgeranno le vie Istituto tecnico agrario, del Crognolet, della Croce e Perusini; in questa prima fase i lavori riguarderanno via del Crognolet, dal civico 19 all’intersezione con via Istituto tecnico agrario. L’ordinanza del Corpo di polizia locale dell’Uti del Natisone prevede dunque la temporanea sospensione della circolazione per ogni categoria di veicoli e fino al 30 novembre, la progressiva limitazione della velocità massima (sino a 30 km/h) in corrispondenza e in prossimità dei cantieri e il divieto di sosta con rimozione forzata; le deviazioni saranno segnalate.

«Si tratta di opere attese da tempo – sottolineano dal Poiana –, indispensabili per il bacino fognario». Per consentire l’attuazione dei lavori «sono state programmate – ribadisce l’assessore Flavio Pesante – alcune limitazioni al traffico, necessarie per garantire piena sicurezza alle maestranze. Saranno inevitabili alcuni disagi, soprattutto per la concomitanza dell’inizio delle attività con la partenza delle lezioni, ma le normative vigenti in materia di progettazione, approvazione e affidamento delle opere pubbliche non sempre consentono di anticipare o posticipare i cantieri in funzione di determinate esigenze».

Il cronoprogramma prevede quasi 12 mesi di attività in varie zone del territorio e in tempi diversi in modo da limitare il più possibile le modifiche alla viabilità. La durata di cantieri e deviazioni dipenderà dal meteo. Gli step successivi interesseranno via Vecchia di Palma, fra le intersezioni con via Zardini e via Zugul, via della Croce, via Premariacco, via Sant’Apollonia, via Udine, via Cavarzerani. L’ultimo lotto riguarderà via Gemona (sulla quale si affacciano gli ingressi a Civiform e Ipsia Mattioni) e sarà il più difficoltoso per la gestione del traffico. —