Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Sosta selvaggia nel borgo di Santa Margherita: arriva l’obbligo del disco orario

la polemica MORUZZOSosta selvaggia nel centro del borgo Santa Margherita del Gruagno? Si profila una nuova soluzione. Infatti, nel corso dell’ultima riunione della Consulta dei borghi di Moruzzo è...

la polemica

MORUZZO

Sosta selvaggia nel centro del borgo Santa Margherita del Gruagno? Si profila una nuova soluzione. Infatti, nel corso dell’ultima riunione della Consulta dei borghi di Moruzzo è stato discusso nuovamente questo tema che da anni tiene banco nel territorio a causa di automobilisti indisciplinati che posteggiano ancora oggi le loro autovetture in maniera poco civile creando evidenti disagi. Dopo l’istituzione degli stalli che hanno risolto in maniera solo minimale il problema ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

la polemica

MORUZZO

Sosta selvaggia nel centro del borgo Santa Margherita del Gruagno? Si profila una nuova soluzione. Infatti, nel corso dell’ultima riunione della Consulta dei borghi di Moruzzo è stato discusso nuovamente questo tema che da anni tiene banco nel territorio a causa di automobilisti indisciplinati che posteggiano ancora oggi le loro autovetture in maniera poco civile creando evidenti disagi. Dopo l’istituzione degli stalli che hanno risolto in maniera solo minimale il problema, un ulteriore possibile soluzione proviene dalla Consulta dei borghi che ha suggerito all’amministrazione comunale di inserire l’obbligo di esposizione del disco orario per chi parcheggia in quella zona.

Lo comunica il suo presidente Glauco Mattiussi: «Il Comune ha già accolto la nostra proposta ed ora l’ente locale sta valutando i dettagli al fine di renderla operativa- spiega- per cui sarà istituito l’obbligo di esporre il disco orario per tutti al fine di evitare il perdurare delle soste per parecchie ore».

Il modus operandi della Consulta dei borghi continua tuttavia a non essere condiviso da alcuni cittadini. «Di nuovo non è giunto alcun annuncio dei lavori della Consulta – sbotta Antonio Fracas già rappresentante del borgo di Santa Margherita del Gruagno in seno a quest’organo – seduta in cui tra l’altro si è parlato delle soste delle auto all'interno del borgo di Santa Margherita del Gruagno. Questo tema è molto caro ad alcuni di noi perché legato a gravi e continui disagi nei confronti dei quali non vi è stata, a mio parere, alcuna capacità di fare fronte. Suscita sconcerto che al punto successivo dell'ordine del giorno si sia poi parlato di coinvolgimento delle frazioni e che la Consulta chieda un giudizio sul proprio operato».

Il presidente Mattiussi, dopo aver comunicato che la prossima riunione si terrà mercoledi 12 settembre, prende alcuni impegni: «Prometto che da oggi le convocazioni della Consulta saranno pubblicate sul sito del Comune almeno una settimana prima della riunione e garantisco che affiggeremo per tempo un avviso delle riunioni sia nei locali pubblici più frequentati del territorio comunale che nella bacheca comunale. Ho chiesto poi al Comune di dare maggiore visibilità sul sito comunale al logo della Consulta». —