Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Vaccini, controlli dei Nas in Fvg: denunciata una mamma nell'Isontino

La signora ha mentito sulle vaccinazioni fatte dal figlio: quindici le irregolarità nell'autocertificazione emerse dai controlli a campione

C’è anche una mamma isontina tra 15 genitori segnalati dai carabinieri del Nas all’autorità giudiziaria per irregolarità nella certificazione sui vaccini obbligatori. Anche se i dettagli non sono noti, i controlli a campione eseguiti in tutto il Friuli Venezia Giulia hanno subito portato dei risultati.

In tutta Italia sono più di 2 mila al giorno i controlli svolti dall’Arma. Da nord a sud, i carabinieri del Nas sono al lavoro per verificare se ci siano irregolarità nelle autocertificazioni p ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

C’è anche una mamma isontina tra 15 genitori segnalati dai carabinieri del Nas all’autorità giudiziaria per irregolarità nella certificazione sui vaccini obbligatori. Anche se i dettagli non sono noti, i controlli a campione eseguiti in tutto il Friuli Venezia Giulia hanno subito portato dei risultati.

In tutta Italia sono più di 2 mila al giorno i controlli svolti dall’Arma. Da nord a sud, i carabinieri del Nas sono al lavoro per verificare se ci siano irregolarità nelle autocertificazioni per le vaccinazioni obbligatorie presentate dai genitori dei bambini che a inizio anno scolastico frequenteranno asili nido e scuole materne. Mercoledì i militari hanno eseguito 2.800 accertamenti a campione: 15 le autocertificazioni false dopo il riscontro con le Aziende sanitarie di competenza.

Di queste, sono due le autocertificazioni false al Nord, cinque al Centro e sette al Sud. I genitori sono stati segnalati all’autorità giudiziaria per falso in atto pubblico commesso da privato. I controlli sono proseguiti ieri e andranno avanti anche nei prossimi giorni al ritmo di oltre 2 mila al giorno. Le verifiche sono partite anche dopo il post di una mamma che nelle scorse settimane ha scritto su Fb dando indicazioni su come produrre un’autocertificazione falsa. Nelle regioni arrivano i primi risultati, ma per quelli definitivi bisognerà aspettare qualche giorno poiché le autocertificazioni vanno incrociate con i dati delle Aziende sanitarie.
In Friuli Venezia Giulia i carabinieri sono stati nelle scuole dell’infanzia e nelle primarie, di Udine, Trieste, Gorizia e Pordenone.