Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Bike-sharing e tragitti: il turismo balneare punta anche sulle due ruote

Il futuro di Lignano si sviluppa su due ruote e un sellino. Per valorizzare l’incremento turistico e migliorare la qualità della vita di residenti e villeggianti, la comunità dell’Adriatico punta...



Il futuro di Lignano si sviluppa su due ruote e un sellino. Per valorizzare l’incremento turistico e migliorare la qualità della vita di residenti e villeggianti, la comunità dell’Adriatico punta tutto sul potenziamento di percorsi, praticabili in bicicletta. «Per questo obiettivo, che abbraccia una politica ambientale d'insieme, sono numerosi i progetti avviati e cospicue le risorse (oltre 230 mila euro) che il comune lignanese si impegna ad utilizzare» dichiara Paolo Ciubej, assessore all’ ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter



Il futuro di Lignano si sviluppa su due ruote e un sellino. Per valorizzare l’incremento turistico e migliorare la qualità della vita di residenti e villeggianti, la comunità dell’Adriatico punta tutto sul potenziamento di percorsi, praticabili in bicicletta. «Per questo obiettivo, che abbraccia una politica ambientale d'insieme, sono numerosi i progetti avviati e cospicue le risorse (oltre 230 mila euro) che il comune lignanese si impegna ad utilizzare» dichiara Paolo Ciubej, assessore all’Urbanistica, all’Edilizia privata, alle Politiche sociali e all’Ambiente.

Il Comune di Lignano Sabbiadoro infatti, partecipa al Progetto MobiTour - Mobilità sostenibile delle aree turistiche litorali e dell’entroterra transfrontaliero (inserito nel Programma Interreg Italia-Slovenia 2014-2020).

«Finalizzato alla riduzione delle emissioni di carbonio, attraverso il miglioramento della mobilità urbana e sostenibile – spiega Ciubej – a livello locale, il progetto sarà utile per implementare le attrezzature per la ricarica e l’interscambio di veicoli elettrici e biciclette, nonché, per la valorizzazione della “bicipolitana”, capillare circuito di piste ciclabili». Diretto a diminuire la congestione e l’inquinamento nei periodi di maggior affluenza turistica, MobiTour incoraggia quindi l’investimento in nuove attività, favorevoli a salute e ambiente.

Oltre a Lignano Sabbiadoro, «dove saranno predisposti un servizio di bike-sharing, e sensori per il traffico e la qualità dell’aria – conclude l’assessore – il progetto, coinvolge diverse zone italiane e slovene, tra le quali Caorle, Pirano, il centro equestre di Lipica e il Parco delle Grotte di Škocjan, nell’entroterra carsico». —